Guardea, sindaco Lattanzi smentisce caso positività covid-19

Il sindaco di Guardea e presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, ha reso noto nel pomeriggio di oggi , 6 settembre, che il presunto caso di positività al covid-19 in paese è stato smentito dall’esito negativo del tampone effettuato ad un soggetto residente. “In prima mattinata – afferma in una nota il sindaco Lattanzi – ero stato avvisato da un dirigente medico dell’Usl di Terni al fine di emettere un’ordinanza contumaciale a carico della persona che sarebbe stata, secondo le autorità sanitarie, positiva al covid-19. In realtà, questo sì – precisa Lattanzi – la persona interessata presentava anticorpi a seguito del prelievo sierologico da lui fatto per motivi personali.

All’interessato era stato comunicato inizialmente un esito positivo anche del tampone e di questo ne era stata data notizia al sottoscritto in qualità di sindaco. Si era quindi avviata tutta la procedura. La persona ed i familiari – riferisce sempre il sindaco – sono stati immediatamente contattati da me ed ho personalmente constatato come tutti stessero bene e non presentassero sintomi. Lo stesso interessato, appena avvertito della presunta positività, si è attivato, non solo per ricostruire i contatti ma per avvisarli direttamente del suo stato.

Gli uffici comunali nel frattempo – specifica ancora Lattanzi – di domenica, hanno immediatamente provveduto a redigere l’ordinanza di dimora contumaciale pronti a notificarla in attesa della comunicazione ufficiale. Ma poi è arrivato alle 14 circa il colpo di scena”, racconta ancora il sindaco di Guardea. “Il soggetto a quell’ora – riferisce il primo cittadino di Guardea – ha ricevuto infatti via mail, avvisando immediatamente il sottoscritto, la risposta al tampone effettuato ieri che dava esito negativo. Nel frattempo però la stampa veniva informata del contrario e scriveva che a Guardea c’era un caso di positività.

Questa situazione è categoricamente smentita, il nostro paese è ancora covid free ed è la seconda volta in poco tempo che ci troviamo di fronte ad una situazione del genere, dopo che eravamo intervenuti a seguito del decesso di una persona del posto classificato come covid erroneamente. Il Comune di Guardea – annuncia poi Lattanzi – agirà in ogni sede a tutela e per appurare lo svolgimento dei fatti oltre naturalmente ad aver già presentato le scuse formali del sindaco alla famiglia per l’increscioso accaduto anche se non a me dovuto”.

Nonostante questo ribadisco la necessità del massimo rispetto delle norme sul distanziamento e sull’uso delle mascherine che potrebbe, in mancanza, essere redarguito con pesanti sanzioni . Siamo certi del grande senso di responsabilità dei nostri cittadini che ci hanno portato sino ad oggi ad essere paese covid free. Siamo infine convinti – conclude il sindaco – che con l’impegno di tutti saremo in grado di superare anche questa seconda fase di sfida al coronavirus”.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email