buffetti
buffetti
cottorella
tecno adsl
Italia Life

Diego D’Inzillo a tre secondi dal tempo per gli europei Under 18, Stefan Ambarus centra il minimo per gli italiani nei 400hs

Campionati di società allievi e cadetti al Santa Giuliana sotto l’organizzazione dell’Atletica Perugia Team. Si migliora nei 2000 siepi e mette nel mirino il primato regionale Diego D’Inzillo Carranza che chiude in 6:08.35 mentre al femminile la compagna di squadra Giulia Colarieti resta sopra al crono siglato ad inizio mese a Rovereto (7:20.45). Mentre a Rieti va fortissimo Stefano Ambarus che centra il minimo per i campionati italiani promesse nei 400 ostacoli con il tempo di 54.77.

Weekend infuocato a Rieti per i campionati regionali allievi con gare di contorno open e giovanili. Stefan Ambarus con un ottimo 54.77 è secondo assoluto nei 400 ostacoli dietro il Seniores toscano Wilhelm Jacopo Gaggioli (52.99) con un tempo che vale la qualificazione ai campionati italiani promesse. Secondo posto per Sara Diomedi nei 1500 metri con il tempo di 4:43.05 alle spalle di una pari categoria, la juniores Giada Giocondi che vince in 4:42.53. Giorgia Barillari è 17esima assoluta nei 200 ostacoli, terza tra le promesse, in 28.38. Nono posto per Jean Marc Diomande negli 800 metri con il tempo di 1:56:81.

A Perugia nella classifica di società quarto posto per i Cadetti e le Allieve, terzo per gli Allievi. D’Inzillo vince la sua gara e si ferma a poco più di tre secondi dal minimo per gli europei under 18. Per D’Inzillo anche un 16.94 nel lancio del giavellotto 700 grammi che vale il quinto posto. Sul primo gradino del podio negli Allievi anche Colarieti che paga a livello cronometrico la partenza forte e la gara condotta praticamente da sola. Sofia Marcucci prima al traguardo negli 800 metri in 2:23:23 mentre la staffetta 4×400 con Daniel Po, Diego D’Inzillo, Gabriele Pacelli e Alessandro Giamminonni si impone con il tempo di 3:39:36. A livello individuale Daniel Po è terzo nei 400 metri (55.32) e sesto nei 200 metri (24.99). Mentre Gabriele Pacelli è secondo negli 800 metri in 1:59:73 e terzo nei 1500 metri in 4:18:62. Bel secondo posto nel salto in alto di Godtime Odede (1.60) con settima posizione nel salto in lungo (5.46). Alessandro Giamminonni è secondo nei 400 ostacoli (1:04:06) e settimo nei 100 metri (12.48). Anita Boscia è 13esima nei 100 metri (14.69) e Angelo Carosi è sesto nel peso 5 kg (5.50). Due terzi posti nei lanci per Alessandra Nardi nel martello 3 kg (19.93) e nel peso 3 kg (6.77). Matilde Vichi è settima nel disco 1 kg (13.29) e decima nei 200 metri (33.02). Anita Boscia nei 100 metri conclude al 13esimo posto con il tempo di 14.69.

Nella categoria Cadetti Anna Bordoni si impone nel salto in alto Cadette con 1.43 ed è quarta nei 2000 metri in 7:59:12. Doppietta nel giavellotto con Antonio Valenti in quello da 600 gr (39.46) e Olivia Sbordoni in quello da 400 gr (33.36). Per Sbordoni anche il secondo posto nel disco 1 kg (17.28). Sara Sernicola è seconda nei 300 ostacoli (50.36) e terza negli 80 ostacoli (14.27). Fa lo stesso Francesco Lepri, secondo nel salto in lungo (5.30) e terzo nei 100 ostacoli (18.87). Terzo posto per Giacomo Tomassini nei 1200 siepi con il tempo di 4:27:05. Sul podio anche la staffetta 3×1000 di Lorenzo Fratini, Matteo Lysyshyn Fratini e Giacomo Tomassini in 10:21:92. Ai piedi del podio si fermano le staffette 4×100 maschile (Giacomo Tomassini, Antonio Valenti, Francesco Lepri e Giulio Montagna Baldelli) in 52.37 e la 4×100 femminile (Rachele Rossi, Anna Bordoni, Sara Sernicola, Sara Piacenti) in 54.12. Nei 300 ostacoli Tommaso Di Bartolomeo è quinto in 51.81 mentre nel peso 4 kg è settimo con 7.65. Due undicesimi posti per Lorenzo Fratini nei 1000 metri (3:28:37) e nel salto in lungo (3.48). Giulio Montagna Baldelli è quarto nel salto in alto (1.25) e nono nei 300 piani (44.82). Sesta Sara Piacenti nei 300 piani (46.28) e 12esima negli 80 metri (11.66). Decima piazza per Pietro Emo Ranucci negli 80 metri in 10.62, mentre Rachele Rossi è 12esima nel salto in lungo (4.00) e 19esima negli 80 metri (12.06).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*