big mat
buffetti
cottorella
tecno adsl
Italia Life

Terni in lutto per la morte di Omero Andreani

(dal Corriere dell’Umbria) L’ambiente della Ternana è in lutto per la morte di Omero Andreani, che si è spento a 87 anni, gran parte dei quali dedicati proprio a far grandi i colori rossoverdi.

Calciatore prima, tra il 1958 e il 1964, quando mise insieme 115 presenze con 19 reti in serie D, ma soprattutto allenatore e responsabile del settore giovanile dopo, con Andreani se ne va certamente un pezzo di storia della Ternana, anche se il suo ricordo non sbiadirà mai, visto quanto saputo fare in tanti anni per questa società.

Omero era un grande conoscitore di calcio, nonché talenta scout della prim’ora, quando non esisteva la possibilità di vedere in tempo reale, attraverso video o addirittura poi piattaforme dedicate, il calcio di tutte le latitudini. Da tecnico Andreani scoprì, allevò e fece crescere calcisticamente giocatori poi saliti alla ribalta ai massimi livelli del calcio. Su tutti il campione del mondo 1982 Franco Selvaggi o il campione d’Italia con il Torino Salvatore Garritano, ma anche tanti ottimi elementi come Carmelo Bagnato o Giulio Nuciari e Silvio Longobucco,

La stima nei confronti di Andreani ha attraversato anche i… campanilismi, come dimostrato dalle parole di affetto riservate in queste ore da un suo ex giocatori a livello della Ternana Allievi, divenuto poi bandiera del Perugia come allenatore, ovvero Serse Cosmi.

Qualche anno fa, quando Cosmi venne a Terni per una rimpatriata del settore giovanile degli anni 70, riservò proprio ad Andreani un pensiero sul suo profilo Instagram, con tanto di foto che li ritraeva insieme: “Per gli amanti del calcio – aveva scritto Serse – questo signore qui si chiama Omero Andreani, il mio unico indiscusso riferimento nonché il mio allenatore. Consiglio vivamente a tutti i cibernauti del nuovo calcio di aggiornarsi sul suo calcio… troverete tutto quello che di nuovo potreste proporre!!!! Grazie Omero”.

Foto: CdU ©

Print Friendly, PDF & Email