Firmato il protocollo d’intesa etico sulle pari opportunità nel mondo del lavoro

E’ stato firmato e presentato alla stampa oggi in Provincia il protocollo d’intesa etico sulle pari opportunità nel mondo del lavoro, che sancisce la stretta collaborazione fra l’ufficio di Consigliera di parità della Provincia di Terni, l’Ispettorato del lavoro Terni-Rieti e le associazioni di categoria. Obiettivo del protocollo è consolidare la piena e proficua collaborazione tra le parti per favorire l’effettività della normativa in tema di pari opportunità sul lavoro, attivando azioni di contrasto alle discriminazioni di genere e ai fenomeni di sfruttamento dei lavoratori e delle lavoratrici.

Una particolarità del protocollo è l’istituzione di un centro di ascolto a disposizione dell’utenza, nonché l’impegno a promuovere specifiche iniziative per aumentare la consapevolezza sociale sul tema. Per tutta la durata dell’accordo, fissata in tre anni, le parti si impegnano a diffondere la conoscenza di buone prassi adottate sul territorio nazionale per rendere effettivo il principio delle pari opportunità sotto il profilo retributivo e sociale e anche per incidere sul contrasto alle discriminazioni di genere nel mondo del lavoro.

La consigliera di parità, Maria Teresa Di Lernia e il direttore dell’Ispettorato del lavoro, Stefano Olivieri Pennesi, hanno sottolineato l’importanza del protocollo per aiutare a far emergere ciò che è ancora sommerso in tema di discriminazioni e di mancanza di pari opportunità sia a livello generale che sul territorio provinciale. I due hanno anche rimarcato che si tratta di uno strumento operativo e non solo formale per affrontare i tanti nodi che attanagliano il mondo del lavoro attuale, tra cui, ad esempio, la piaga delle dimissioni volontarie che interessano soprattutto le donne ed in particolare giovani mamme che non riescono a conciliare i tempi di vita e lavoro.

Il presidente della Provincia ha dichiarato che il protocollo deve essere anche un simbolo della lotta alle discriminazioni e dell’impegno ad affermare principi di equità professionale ed economica fra i sessi e di pari dignità. Secondo il presidente lo sforzo che si prefiggono gli enti firmatari è lo stesso che stanno imprimendo anche le istituzioni e le forze dell’odine nello stare sempre più vicine al cittadino, per garantire una migliore equità in tutto il settore del lavoro e del sociale. Il protocollo è stato sottoscritto da ispettorato del lavoro, Provincia di Terni, consigliera di parità, Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Confapi, Cna, Legacoop, Confcooperative e Agci.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*