CHIUSURA UFFICI POSTALI: LA REGIONE SOSTIENE I COMUNI DI FRONTE AL TAR

La Regione Umbria vuole sostenere anche legalmente i comuni che hanno presentato ricorso al Tar per la chiusura degli uffici postali.

“Coerentemente con l’azione portata avanti fino ad oggi, vogliamo continuare a sostenere le ragioni dei comuni ricorrenti nei giudizi difronte al Tar Umbria e per questo motivo abbiamo deciso di intervenire anche con i nostri legali per dare maggior forza ai ricorsi presentati contro il Piano di riorganizzazione presentato da Poste Italiane che prevede la chiusura di diversi uffici postali nella nostra Regione”. Queste le parole dell’assessore regionale Antonio Bartolini che ha comunicato come la Giunta regionale, su proposta della presidente Marini, ha dato incarico all’Ufficio Legale della Regione, che sarà rappresentato dagli avvocati Gobbo e Manuali, di costituirsi in giudizio di fronte al Tar Umbria (la cui udienza avrà luogo mercoledì 23 settembre) per sostenere le ragioni dei comuni di Perugia, Montecchio, Terni, Narni, Foligno, Collazzone, Castiglione del Lago, Castel Ritaldi ed Orvieto, nel cui territorio, secondo il piano di Poste Italiane, avrebbero dovuto chiudere gli uffici di Castel Ritaldi, Annifo, Capodacqua, S.Egidio, Villastrada e Collazzone in provincia di Perugia e Collestatte, Sugano, Capitone e Melezzole in provincia di Terni.

Come si ricorderà il Tar ha accolto in prima istanza i ricorsi presentati dai Comuni e sospeso l’efficacia dei provvedimenti annunciati da Poste Italiane, rimandando il giudizio di merito appunto alla prossima udienza. Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email