buffetti
buffetti
morani
Italia Life
tecno adsl

Corsa all’Anello ai blocchi di partenza, il programma dei primi giorni

Attesa terminata e finalmente domani (24 aprile) nella città di Narni prenderà il via ufficialmente la 56esima edizione della Corsa all’Anello.

Il borgo è pronto a immergersi nell’epoca medievale per i diciannove giorni dedicati al Santo patrono Giovenale. Dopo l’avvio ufficiale con la lettura del banno per le vie e le piazze della città, i primi giorni ad andare in scena saranno le inaugurazioni delle mostre d’arte e del Bravio 2024, esibizioni di musici tra tamburi e tubicine, appuntamenti letterari e l’evento dedicato al food contemporaneo che vedrà protagonista il rinomato chef romano Max Mariola.

Si inizia mercoledì 24 aprile come di consueto alle 18 con la  Lettura del banno lungo i luoghi principali della città. A seguire apertura dei forni e delle caratteristiche osterie dei Terzieri, Mezule, Fraporta e Santa Maria con i loro suggestivi ambienti medievali e pietanze tradizionali tipiche del territorio.

Alle 18.30 spazio all’arte: nell’atrio d i palazzo Comunale Tracce 2024: “I ritratti dell’Anello” di Eleonora Sernicola.  Alle 18.45 nella sala ex Refettorio di palazzo dei Priori “Luce dell’invisibile” di Claudio Michetti. Alle19 nei sotterranei di palazzo dei Priori “Ho sognato Giuseppe” di Mauro Pulcinella. Alle 19.15 al Mercato coperto di palazzo dei Priori “Azzardo, non chiamiamolo gioco” a cura di Usl Umbria, associazione Corsa all’Anello e Comune di Narni.

Alle 19.30 apertura delle Osterie dei terzieri.

Alle 21.30 in piazza Galeotto Marzio “A rullar tamburi, a squillar tubicine”, esibizione dei gruppi Musici della Città di Narni.

GIOVEDÌ 25 APRILE

Alle 12 nella sala ex Refettorio di palazzo dei Priori “Ars Palliorum 2024”, presentazione del Bravio “La distanza tra me e il presente” dell’artista Laura Santamaria, a cura di Gaia Cecca. A descrivere l’opera sarà Lorenzo Rubini della galleria d’arte contemporanea “Thepòsito Art Space”.

Alle 15.30 nella sala del Camino del museo di palazzo Eroli “Tracce 2024: Su Tela”, inaugurazione della mostra di Luigi Virili.

Alle 16 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico inaugurazione “Tracce di terra”, mostra promossa dal Comune di Narni, associazione Corsa all’Anello, associazione Minerva minervAArte.

Alle 17.30 in piazza dei Priori arriva Max Mariola che si cimenterà in un cooking show a base di manfricoli. Al termine, lo chef romano si diletterà poi con un tour nelle osterie dei terzieri per salutare tutti i presenti.

Alle 21.30 in piazza Galeotto Marzio spettacolo della compagnia Milites Gattamelata: la compagnia rievoca le gesta del famoso cavaliere di ventura Erasmo da Narni detto il “Gattamelata”, nato a Narni nella seconda metà del 1300, con spettacoli di piazza di vario genere, esibendo gli antichi stemmi ed i gloriosi vessilli che lo hanno reso famoso.

VENERDÌ 26 APRILE

Alle 16.30 ai Giardini di San Bernardo Puer Ludens: “A die ad conventum Sancti Bernardi”, spettacolo musico-teatrale a cura della scuola d’infanzia di Narni Centro.

Alle 17 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico Tracce “È quasi primavera. Poesie” (Iod Edizioni) presentazione del libro di Lia Manzi.
Un libro composto da cento poesie che raccolgono le attese, i silenzi, le parole, gli arrivi, dove i sorrisi e le lacrime, le solitudini e le compagnie, le assenze e le presenze si rincorrono negli sguardi attenti del lettore. Momenti di vita vissuta in cui l’intensità della gioia e del dolore si inseguono in una sequenza di immagini. Versi radicati nella realtà vissuta dall’autrice, che richiedono un approccio lento ed attento e che sono in grado di squarciare il velo dell’impossibile, rivelando un’umanità combattiva, malinconica e sensibile. Il mondo raccontato da questi versi è dentro a ognuno di noi; qui, il passato e il presente, ricolmi di malinconia e di speranza, si proiettano verso il futuro, in cui “le paure del tempo annebbiano i ricordi e nell’oggi si calma l’insonnia del domani. Nel pensiero invece si annida l’amore)

Alle 18 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico Tracce “Renata la Staffetta – È questo il fiore” (Il Formichiere) presentazione del libro di Giulio Cesare Proietti. Renata raccontava di quella volta che, appena ventenne, i Tedeschi l’avevano messa con le spalle al muro e la volevano fucilare, ma si era salvata e, siccome non credeva ai miracoli, pensava che forse era stato il destino a volerlo. Era scritto che lei dovesse vivere cent’anni, commentava sempre con un pizzico d’ironia nella voce attentamente modulata. Staffetta dei partigiani, aveva compiuto azioni pericolose, ma non erano mai riusciti a catturarla. Quel giorno stava scappando dalle colline del Chianti dove i Tedeschi si apprestavano a spostare la linea del fronte. Il giovane soldato, con lo sguardo perso da recluta, era sul punto di premere il grilletto e sparare, ma non ebbe tempo. Renata faceva una pausa, poi riprendeva a narrare: il “fato”! A forza di ripeterlo, si era convinta che forse era vero che esistesse, come le avevano insegnato al Liceo, una potente e oscura divinità chiamata “fato”, che a lei aveva assegnato la missione di realizzare un mondo migliore, un mondo nel quale non ci sarebbe più stata l’umiliazione, la povertà, la disuguaglianza sociale.

Alle 18.30 nella chiesa dell’Asp Beata Lucia in piazza Galeotto Marzio “Orbite sacre corpi celesti”, inaugurazione mostra di Laura Santamaria.

Alle 19 nell’atrio di palazzo Comunale “Gli aperitivi delle Pergamene: la terra coltivata…” con Eleonora Mancini e Isabella Della Ragione. Interviene Diego Diomedi (giornalista e critico enogastronomico), segue degustazione prodotti tipici umbri.

Alle 22 in piazza Galeotto Marzio “La tempesta”, spettacolo di fuoco, trampoli, effetti pirotecnici e giocoleria di fuoco della compagnia Accademia di Arte Creativa, liberamente tratto da “The tempest” opera di William Shakespeare. Scenderanno in campo anche danza aerea con tessuti e cerchi e danza su trampoli, importanti maschere in cuoio decorate e arricchite con copricapi, elaborati costumi, tecniche di cirque nouveau, proiezioni di luci led innovative, danza acrobatica, più di un passo a due su trampoli, coreografie sorprendenti e musiche solenni senza tempo, uniti in una performance coinvolgente.

L’app – Scaricabile sia da Apple store che da Play store Android l’app Corsa all’Anello, utile per rimanere aggiornati in tempo reale sul programma (anche in caso di variazioni), info e prenotazioni per quanto riguarda le osterie dei tre Terzieri, mobilità e parcheggi.

Biglietti per la Corsa all’Anello del 12 maggio in prevendita su circuito VivaTicket.

La Corsa all’Anello 2024 è promossa dall’omonima associazione, con il sostegno e il patrocinio della Comunità Europea, di Enit Spa, della Regione Umbria, della Provincia di Terni, del Comune di Narni, della Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni, della Camera di Commercio dell’Umbria.

Tutto le informazioni e il programma dettagliato sul sito ufficiale www.corsallanello.it

Foto: Faina ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*