Screening oncologici, M5S Terni: “Che fine hanno fatto i fondi per gli studi epidemiologici dati al Comune di Terni?”

“Rispondendo in question time al capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Thomas De Luca, sulla mancanza degli screening oncologici richiesti dallo Studio Sentieri, oggi l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto ha affermato che sono stati dati soldi al Comune di Terni per effettuare studi epidemiologici che però Palazzo Spada non ha mai portato avanti”.

Spiga in una nota il Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Terni.

“Nel Piano sanitario c’è un capoverso dedicato alle questioni oncologiche anche legate alle industrie presenti nella conca ternana. I fondi per lo studio epidemiologico erano stati dati al Comune di Terni che non ha prodotto risultati per cause che non conosciamo” sono state le parole di Coletto riportate anche dalle agenzie di stampa. Dichiarazioni gravissime di fronte alla quali il sindaco Leonardo Latini e la giunta comunale devono immediatamente dare delle spiegazioni. E’ questa la risposta dell’amministrazione ternana di fronte ai dati dell’Istituto superiore di sanità che certificano come a Terni ci sia un eccesso di tumori alla mammella del 16%, un rischio di cancro al cervello maggiore nei lavoratori delle fonderie e un eccesso del 36% di tutti i tumori in età pediatrica? Invece di mettere in campo ogni strumento necessario per salvare vite umane, la destra umbra e quella ternana ignorano gli studi, giocano a fare lo scarico delle responsabilità e intanto nessuna attività volta ad accertare le cause di tanta mortalità viene portata avanti. Pertanto depositeremo un’interrogazione urgente per fare chiarezza sulle pesanti accuse di Coletto rivolte all’amministrazione ternana e capire come sia possibile ignorare con tale sufficienza la salute e le istanze dei cittadini ternani.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*