Otricoli, compra su internet 70 sacchi di pellet per 200 euro ma è una truffa

Questa mattina, personale della Stazione Carabinieri di Otricoli, nell’ambito dell’attività investigativa scaturita dalla denuncia per truffa sporta nello scorso mese di maggio da una donna quarantacinquenne del posto, ha individuato il presunto autore del reato, un uomo cinquantaquattrenne di origini campane.

La vittima, dopo aver visionato vari siti internet alla ricerca di un’offerta appetibile per l’acquisto di pellet, procedeva ad ordinare, tramite il sito di una ditta del vercellese, un bancale composto da 70 sacchi per l’importo complessivo di 200 euro. Ultimata la procedura di acquisto, riceveva una mail di conferma dell’ordine unitamente alle coordinate bancarie sulle quali eseguire il bonifico, che provvedeva ad effettuare nell’immediatezza. Inoltre, per avere la certezza che tutto fosse andato a buon fine, la donna contattava il numero di telefono che compariva sul sito, ricevendo l’assicurazione che da lì a 4 giorni circa avrebbe ricevuta la merce acquistata. Cosa che in realtà non è mai avvenuta.

Dagli accertamenti dei Carabinieri è emerso che il sito web faceva capo ad una ditta individuale, con sede in San Germano Vercellese (VC), che tratta la vendita di legna da ardere. Il titolare di predetta ditta, ignaro di tutto ciò, a sua volta era stato vittima di una truffa a mezzo internet, in quanto i suoi dati erano stati fraudolentemente utilizzati per la creazione del sito web, poi oscurato a seguito della sua denuncia presentata presso la Stazione Carabinieri del posto.

Le indagini esperite hanno consentito di individuare il titolare della carta prepagata, alla quale è collegato l’Iban sul quale è stato effettuato il bonifico, che è stato deferito in stato di libertà per il reato di truffa, a sensi dell’art. 640 CP.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*