Orti Sonanti parte con un doppio appuntamento alla fattoria sociale Le Pecore Gialle di Strettura di Spoleto

La prima edizione di Orti Sonanti parte con un doppio appuntamento, sabato 18 e domenica 19, presso la fattoria sociale Le Pecore Gialle di Strettura di Spoleto.

Nella location, a metà strada fra Terni e Spoleto, trovano spazio tutte le identità del festival, ovvero la musica, lo spettacolo dal vivo e i laboratori espressivi: la due giorni di eventi, infatti, si rivolge ad un pubblico eterogeneo che comprende bambini e adulti aprendosi anche alle persone più vulnerabili cui solitamente gli eventi culturali sono
preclusi o di difficile fruizione.

L’obiettivo di Orti Sonanti è proprio quello di creare intrattenimento per tutti, valicando le limitazioni di età o di genere e cercando contesti adatti in cui inserire performance ed esperienze culturali.

Sia Le Pecore Gialle che le altre fattorie o spazi scelti come location del festival sono quotidianamente impegnate in attività di formazione e inserimento lavorativo per soggetti svantaggiati attraverso la pratica dell’agricoltura sociale e, durante le giornate in programma da giugno a settembre, aprono le proprie porte per far conoscere al meglio i
progetti, le attività e i protagonisti che li animano.

I visitatori possono trascorrere la giornata e la serata presso le varie strutture gustando i prodotti di agricoltura sociale. Presso ogni location, infatti, sono previsti stand per mangiare e bere.

Il programma di sabato 18 e domenica 19 giugno a Strettura di Spoleto. Ad aprire la manifestazione sarà il gruppo teatrale Nontantoprecisi che, in due appuntamenti dalle 11 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, tiene un laboratorio a
partecipazione libera e gratuito.

L’intervento laboratoriale verte sulla ricerca corale del rapporto che unisce spazio e corpo, comunità e individuo attraverso il linguaggio teatrale e il coinvolgimento attivo di tutti i partecipanti. Il processo, in continua evoluzione, di espressione collettiva sfocia alle ore 21 in una performance dal vivo a cui prendono parte gli stessi partecipanti del laboratorio.

Nontantoprecisi è un collettivo di ricerca teatrale nato nel 2006 all’interno dell’ex Manicomio di Roma “S.Maria della Pietà”.

La chiusura della prima serata, alle ore 22, è affidata al concerto di Ginevra Di Marco che porta sul palco “Donna Ginevra e le stazioni lunari”. Il concerto ripercorre gli ultimi anni della ricerca musicale dell’artista, volta a scoprire e riscoprire pezzi della tradizione popolare, a partire dal bacino del Mediterraneo fino alle coste del Sudamerica. Un
viaggio musicale in cui le tematiche dei nostri giorni si armonizzano con le sonorità della tradizione e del miglior cantautorato italiano e straniero. Una vera onda emotiva in cui la voce della Di Marco è accompagnata da Francesco Magnelli (piano-magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, tzouras).

Domenica 19 giugno, alle ore 19, “Naufraghi per scelta” lo spettacolo di teatro/circo dei Los Filonautas ci trascina in un mondo onirico capace di coinvolgere ogni tipo di pubblico, fondendo tecniche circensi e suggestioni prettamente teatrali. La pluriennale esperienza teatrale degli attori unita alla tecnica di Filo Teso evoluta rendono la performance particolarmente affascinante.

Dagli scorci di vita quotidiana alle particolari mansioni necessarie alla navigazione, fino al Tango, tutto si svolge sul Filo d’Acciaio, che nell’arco della performance quasi diventa impercepibile, per lasciare spazio alla vita dei personaggi e all’immaginazione del publico.

Tutti gli eventi sono a partecipazione libera e gratuita.

Presso la fattori sociale Le Pecore Gialle è possibile visitare la struttura, approfondire le attività, godersi gli spazi all’aperto e acquistare cibi e bevande.

Orti Sonanti è un progetto della Cooperativa sociale E.Di.T. di Terni in collaborazione con la Cooperativa sociale Ariel di Foligno, la Cooperativa sociale agricola Terre Umbre di Terni, la Casa Laboratorio Cenci di Amelia, la Cooperativa sociale e agricola Oasi Agricola di Orvieto e l’Associazione Demetra di Terni ed è realizzato con il sostegno dei Fondi POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 “Avviso Pubblico per partecipazione Progetto
Spettacoli dal Vivo”.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*