A Orvieto visite mediche e farmaci “sospesi” per chi è in difficoltà: i volontari di ciCasco raccontano il progetto al Motor Style Show

Mille e 200 euro da spendere in visite mediche specialistiche, 900 euro in farmaci da banco e 300 in farmaci pediatrici.

E’ quanto ad oggi donato dal Comitato di volontariato per l’inclusione sociale ciCasco grazie all’iniziativa “Visite mediche e farmaci sospesi” in corso dall’inizio dell’anno ad Orvieto.

L’occasione per fare il punto sul progetto di solidarietà promosso da ciCasco – Metti in moto l’inclusione, in sinergia con il Cesvol Umbria, il Comune di Orvieto e l’associazione Andromeda Orvieto è il Motor Style Show.

Domani, sabato 14 maggio, nella ex caserma Piave, nell’ambito della manifestazione i volontari racconteranno l’iniziativa delle visite mediche e dei farmaci “sospesi” che consentono le cure anche a chi è in difficoltà.

Ad alimentare ogni giorno la raccolta fondi le scatole/contenitori realizzate dai bambini del Centro diurno “Piccolo Principe” gestito dalla cooperativa sociale Il Quadrifoglio.

“Sono felice di essere presente all’evento del Motor Style per sostenere il progetto visite e farmaci “sospesi” – dice Leandro Tortolini, presidente di ciCasco. Per l’occasione avremo nel nostro  spazio, come raccolta fondi per il progetto, contenitori realizzati dai ragazzi dell’associazione Andromeda Orvieto che, insieme a quelli dei bambini del Piccolo Principe, danno un significato profondo al progetto. Che – aggiunge Leandro – oltre a dare la possibilità di cure mediche a chi è in difficoltà, ha dato l’opportunità ai bambini dello spettro autistico e alle persone con disabilità di realizzare i contenitori per la raccolta fondi”.

La raccolta fondi per Visite mediche e farmaci “sospesi” è anche on line sulla piattaforma GofoundMe al link: https://gofund.me/4554d52e

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email