In palestra con il super green pass finto: denunciato un giovane ternano

I militari del Comando Stazione Carabinieri di Collescipoli hanno deferito, in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica di Terni, un giovane ternano per il reato di “uso di atto falso” in relazione alla “mancanza del previsto green pass”.

I Carabinieri, nel corso di un servizio finalizzato al rispetto delle misure di contenimento della pandemia da covid-19, presso una palestra del centro procedevano al controllo delle persone presenti nella struttura trovando il suddetto giovane sprovvisto di “green pass”. Il ragazzo riferiva agli operanti di aver eluso il controllo per l’accesso alla palestra esibendo la foto di un “super green pass” falso, nel quale erano riportate le proprie generalità, che lo stesso aveva acquistato su una piattaforma digitale, asserendo di averlo poi cancellato dal proprio cellulare alla vista dei militari che entravano nella palestra.

A partire dall’inizio dell’anno, quindi dal primo gennaio 2022, fino ai giorni nostri, i Carabinieri del Comando Compagnia di Terni impegnati nel solo servizio di controllo in merito al possesso dei “green pass” sono stati circa 400. I militari hanno svolto all’incirca 200 servizi sul territorio comunale di Terni e nelle zone di San Gemini e nei comuni della Valnerina, sia di notte che di giorno. I risultati conseguiti, che continuano ad essere sostanzialmente univoci e nella direzione della stretta osservanza delle disposizioni nazionali in merito al possesso della “certificazione verde”, si possono riepilogare come segue: in totale sono state controllate 2420 persone, di cui solamente 12 (compreso l’odierno indagato) risultate inottemperanti alla normativa d’urgenza; 1468 sono stati invece i locali pubblici in totale sottoposti a controlli, di cui 6 sono risultati non in regola e sanzionati.

Foto: TerniLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email