Braconi Terni Half Marathon, festa dello sport nel rispetto dell’ambiente e della solidarietà

Una festa dello sport nel rispetto dell’ambiente. La mezza maratona più veloce dell’Umbria torna a far battere il cuore della città. Domenica 16 gennaio è in programma la quarta edizione della Braconi Terni Half Marathon, evento podistico organizzato dall’Athletic Terni sulla distanza di 21.097 metri. La gara, ormai di respiro internazionale, è inserita nel calendario Fidal nazionale e verrà disputata nel pieno rispetto delle normative anti Covid e del protocollo federale.

Il percorso, omologato da classificatori ufficiali, si snoderà all’interno del centro storico di Terni lungo un circuito di circa 10.433 metri da ripetere due volte con rettilineo finale di 231 metri. Partenza e arrivo saranno dislocati lungo via Leopardi con passaggi particolarmente suggestivi nel cuore della città. Il ritrovo per gli atleti nelle zone limitrofe all’arco di partenza è fissato alle 8.30 con start alle 10. La gara sarà anche aperta agli atleti disabili tesserati Fispes.

Nel rispetto delle norme di cautela sanitaria generale e del protocollo federale previsto per la pandemia Covid 19 tutti i partecipanti dovranno presentarsi muniti di Green Pass base al ritiro dei pettorali e nel giorno di gara; sarà inoltre necessario portare l’autocertificazione già compilata all’ingresso della griglia di partenza; gli atleti dovranno indossare la mascherina Ffp2 durante il posizionamento e nei primi 500 metri di gara.

In gara ci saranno atleti provenienti praticamente da tutte le regioni d’Italia. Una decina le nazioni rappresentate: Germania, Eritrea, Francia, Costa d’Avorio, Kenya, Tunisia, Filippine, Croazia e Polonia. Ci sarà il keniano Osea Kimeli Kisorio e anche Freedom Amaniel, 25enne eritreo capace di un personale sulla distanza della mezza maratona di 1:03:43. Tra gli atleti di casa spiccano Gianfilippo Grillo e Giulio Angeloni. Tra le donne occhi puntati su Clementine Mukandanga del Rwanda e sulle italiane Silvia Tamburi e Paola Salvatori, protagoniste negli ultimi anni.

Vista la sensibilità della Athletic Terni al tema della sostenibilità ambientale, le medaglie che saranno donate ai partecipanti dopo il traguardo sono state realizzate interamente in legno, evitando inutili sprechi e limitando al massimo l’utilizzo di materiali inquinanti come la plastica. Il Charity Program della Braconi Terni Half Marathon sarà legato quest’anno a ‘La casa di Tommy’ per la costruzione di un asilo all’interno del residence Chianelli, struttura accanto all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia che accoglie malati adulti e bambini in cura presso i reparti di Oncoematologia Pediatrica ed Ematologia. Per ogni iscritto alla corsa sarà donato un euro per contribuire alla realizzazione dell’asilo che porterà il nome del piccolo Tommaso.

La Braconi Terni Half Marathon è tra le mezze maratone più apprezzate e partecipate del centro Italia anche in ragione di un percorso che è stato progettato in modo da risultare particolarmente veloce. Inoltre il periodo di svolgimento con temperature climatiche solitamente basse potrebbe favorire il raggiungimento di prestazioni importanti ed il miglioramento dei primati personali. La data individuata, in particolare, risulta particolarmente stimolante ed utile per chi si trova in fase di preparazione delle maratone invernali di cui la Braconi Terni Half Marathon costituisce un importante test di verifica e preparazione.

Official sponsor dell’evento Fondazione Carit, Acea Ambiente, Studio di radiologia Braconi che l’organizzazione ringrazia per il fondamentale supporto e sostegno. Il montepremi complessivo della manifestazione supera i 2.000 euro. Il materiale sportivo per i premi di categoria è messo a disposizione da Diadora.

Info sul Charity Program —> pagina Facebook ‘La casa di Tommy’

Info percorso e montepremi —> https://athleticterni.it/terni-half-marathon-2022/

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*