Tamponi, tracciamento e sicurezza: il ritorno all’attività sportiva dei Draghi dal minirugby all’Under 18

Il Terni Rugby torna in campo. Da lunedì 19 aprile tutti i Draghi, dal minirugby fino all’Under 18, riprenderanno gli allenamenti al campo di via del Cardellino. I piccoli del mini rugby ripartiranno con allenamenti individuali a distanza senza contatto tutti i lunedì e giovedì alle 16.30 con sedute mirate sulla riattivazione motoria seguite dai tecnici del Clt Terni che proseguono nel frattempo la formazione tecnica. Per i piccoli non è previsto l’uso degli spogliatoi, consentito invece per le categorie dei più grandi che già effettuano allenamenti di contatto. Gli Under 14-16-18 sono in campo tutti i lunedì, mercoledì e giovedì alle 18 con Luca Mion e i coach Lorenzo Fagiani e Gianluca Giglio, arrivati dopo l’accordo con il Nuovo Salario. Il club ha previsto anche l’offerta gratuita dei corsi di aprile, maggio e metà giugno per i nuovi bambini sotto ai 12 anni. Il ritorno all’attività sarà possibile grazie al sistema di tracciamento e sicurezza nel rispetto dei protocolli sanitari previsti dalla FIR. Come prescrive la Federazione, infatti, per effettuare gli allenamenti sarà necessario ogni settimana portare al campo il risultato del test. Grazie a un accordo con la Farmacia Pharmaon di via Cesare Battisti, il Terni Rugby ha previsto una fascia oraria prestabilita nella quale tutti i lunedì i ragazzi potranno recarsi in farmacia per fare il tampone senza prenotazione ma semplicemente accordandosi tra loro in piccoli gruppi di due-tre atleti ogni quarto d’ora. Sarà necessario portare il modulo compilato, un documento di identità e la tessera sanitaria. La farmacia comunicherà chi ha effettuato il tampone, mentre per chi non vorrà approfittare basterà portare il risultato del test. Naturalmente, senza tampone non si potrà svolgere l’allenamento. Tutta l’attività sarà quindi controllata attraverso tracciamento tamponi e presenze, in linea con le normative di sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email