Ternana-Avellino, denunciato il tifoso che ha tirato la bottiglia di vetro: “Sono molto pentito”

L’autore del lancio di una bottiglia di vetro che ha colpito un anziano tifoso, procurandogli lesioni al capo giudicate guaribili in 15 giorni, durante i festeggiamenti del dopopartita di Ternana/Avellino di sabato 3 aprile, si è fatto avanti ammettendo la responsabilità del fatto e dichiarandosi molto pentito.

L’uomo, che si identifica in un 35enne ternano, mentre festeggiava la promozione della Ternana in Serie B con altri tifosi, spontaneamente radunatisi in piazza Tacito, ha lanciato una bottiglia di vetro in direzione di personale impiegato nel servizio di ordine pubblico in occasione dell’incontro di calcio in parola.

 L’oggetto, che non ha colpito il personale delle Forze dell’ordine, ha impattato il capo del tifoso, un 78enne ternano anch’egli presente in piazza per assistere ai festeggiamenti.

 Le sue dichiarazioni, riscontrate con le immagini riprese dalla Digos, sono servite a ricostruire l’accaduto. L’autore pentito è stato denunciato per violenza a pubblico ufficiale, getto pericoloso di cose, lesioni aggravate.

L’attività di indagine è stata coordinata dal Procuratore della Repubblica di Terni che – grazie all’individuazione del colpevole del gesto – auspica serenità all’ambiente, non solo sportivo, anche in vista dei prossimi impegni.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*