Home / Archivio / La Comunità Incontro ha ricordato il Giudice Falcone nel giorno della strage di Capaci

La Comunità Incontro ha ricordato il Giudice Falcone nel giorno della strage di Capaci

A 28 anni dalla strage di Capaci la Comunità Incontro Onlus di Amelia ha ricordato il giudice Giovanni Falcone.

Un legame di stima ed amicizia quello tra Falcone e Don Pierino iniziato a Molino Silla nel settembre 1990 con la partecipazione del giudice ad un convegno organizzato dalla Comunità e proseguito fino all’ultimo momento, con un incontro datato 11 maggio 1992 – dodici giorni prima dell’attentato – per discutere di giustizia e tossicodipendenze. Falcone fu infatti uno dei fautori per quanto riguarda l’accesso dei tossicodipendenti nelle strutture terapeutiche e in quegli anni il confronto con Don Pierino e la sua opera comunitaria fu determinante per le sue scelte in materia.

Il 9 maggio 1993, a meno di un anno dalla strage di Capaci, venne inaugurata a Molino Silla “La Torre della Memoria” un campanile con i nomi delle vittime di Capaci per segnare le ore della giornata comunitaria all’insegna del riscatto.

E questo pomeriggio, nel momento dell’attentato, lo staff e i ragazzi della Comunità si sono dati appuntamento proprio sotto alla Torre per un momento di raccoglimento e per onorare il testamento morale di Giovanni Falcone.

Durante l’emozionante incontro, il capo struttura Giampaolo Nicolasi ha ricordato il rapporto di amicizia tra Falcone e Don Gelmini ed ha enfatizzato i valori e l’impegno del giudice nella lotta alle mafie e a difesa dello Stato.
Un messaggio di riscatto, forza e determinazione che la Comunità custodisce e fa proprio in ogni azione quotidiana.
Per non dimenticare. Mai!

Foto: CI ©

Print Friendly, PDF & Email