Home / Archivio / Cgil: “Mancate risposte sui servizi all’infanzia, pagano le lavoratrici e le donne”
cgil_239488

Cgil: “Mancate risposte sui servizi all’infanzia, pagano le lavoratrici e le donne”

I servizi all’infanzia del Comune di Terni sono un’eccellenza da difendere e potenziare. Al contrario, negli ultimi anni la mancanza di programmazione ha portato, di fatto, ad una riduzione dell’offerta e, soprattutto, ad un peggioramento delle condizioni di lavoro. A denunciarlo è la Fp Cgil di Terni che, proprio sul tema dei servizi all’infanzia, organizzerà un’assemblea con le lavoratrici venerdì 18 ottobre (sede Cgil, ore 10.00). “Da tempo chiediamo all’assessora di aprire un confronto sulle criticità dei servizi, ma senza alcuna risposta – afferma Desiré Marchetti, della segreteria Fp Cgil di Terni – Anche perché il bando per le stabilizzazioni del personale precario, che avrebbe dovuto dare un po’ di ossigeno al servizio, non ha al momento prodotto nessun nuovo ingresso, mentre i pensionamenti continuano a fare uscire (meritatamente) personale”.
Per la Fp Cgil “è impensabile che a fare le spese delle mancate risposte della politica sia proprio un servizio così strategico e fondamentale per le famiglie ed in particolare per le donne. L’assemblea di venerdì sarà occasione per chiedere con forza un cambio di passo”.
Foto: RietiLife ©
PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>