Home / Archivio / Grande pubblico per la “prima” del Calvi Festival
Calvi umbria_life

Grande pubblico per la “prima” del Calvi Festival

Grande presenza di pubblico per l’inaugurazione di Calvi Festival 2019. Lo riferiscono gli organizzatori a proposito del via ufficiale celebrato sabato scorso in Piazza Mazzini.

Questo il comunicato diramato dal Calvi Festival: “La quarta edizione propone 27 eventi in 33 giorni di programmazione – ha detto il direttore artistico Francesco Verdinelli – il festival è cresciuto e sta crescendo. Quasi ogni giorno  ci sono proposte per vari gusti: musica, teatro, cinema, danza, eventi speciali e la tradizione calvese.  La presenza di grandi artisti: abbiamo l’onore di avere a Calvi un Premio Oscar, il maestro Nicola Piovani, la sera del 17 agosto in una serata-concerto da non perdere in cui racconterà anche degli aneddoti e delle curiosità”.

Non sono mancati i ringraziamenti all’amministrazione comunale, alle varie associazioni che vi collaborano e al sindaco di Calvi dell’Umbria Guido Grillini “Grazie al quale questo progetto del Calvi Festival sarebbe rimasto soltanto tale”.

Il sindaco Guido Grillini, soddisfatto per l’attenzione attribuita alla manifestazione dal pubblico e dai media, ha  ringraziato tutti coloro che collaborano al Festival. Un ringraziamento particolare al maestro Verdinelli  per il grande impegno profuso in questi anni nel far conoscere di più Calvi dell’Umbria attraverso la Cultura.

“Abbiamo iniziato Calvi Festival quattro anni fa, convintamente e timidamente – ha detto il primo cittadino  – Sono felice di averlo fatto perché il progetto che ci eravamo proposti era quello di far conoscere Calvi”. Con questa  quarta edizione il festival ha dato un’ulteriore occasione di visibilità al paese.

Molto seguita l’inaugurazione di Spazio Arte Vetrina 2019 con  un video esplicativo della  storia dello studio ‘ProgettoArte’ , fondato dall’architetto Giovanna De Sanctis Ricciardone, che dopo aver collaborato per un ventennio con l’Associazione romana Il Politecnico occupandosi di arti visive, fondato da Amedeo Fago (presente alla inaugurazione), si è stabilita a Calvi con il suo laboratorio per progettare sculture di grandi dimensioni. Il 14 agosto presso il teatro del Monastero ci sarà un’altra interessante serata dedicata al Progetto Arte.

Per terminare la serata ma anche per  entrare nel vivo della quarta edizione della  kermesse, il pubblico ha assistito alla entusiasmante  performance  della Compagnia Excursus, fondata nel 1994, i cui fondatori e direttori artistici sono Ricky Bonavita e Theodor Rawyler.

Applauditissimi i quattro danzatori , Enrica Felici, Francesca Schipani, Yari Molinari e Valerio De Vita che  hanno proposto un estratto dello spettacolo  Dies Festi , con la coreografia e per la regia di Ricky Bonavita. Nei giorni di festa si trascende la quotidianità, per entrare in uno spazio diverso, delimitato dal tempo, nel quale rivedere relazioni e regole.

Domenica 4 agosto, per Calvi Teatro, nella scenografia naturale di piazza Mazzini, è andato in scena “Donne, Eroine, Madonne” di e con Maria Rosaria Omaggio accompagnata dalle musiche del polistrumentista Oscar  Bonelli.  La bravissima attrice ha incantato la platea con un  emozionante viaggio nell’universo femminile, tra recital e poesia, attraverso le pagine più belle del teatro, della letteratura e della storia, proponendo anche l’eroina calvese Maria Ceccobelli. Momenti di alta, di vera cultura, nel suggestivo contesto paesaggistico di Calvi dell’Umbria.

Prossimi appuntamenti: Calvi Cinema, da martedì 6 a giovedì 8 agosto, presso il Monastero delle Orsoline, alle ore 21.15 a cura dell’associazione Viatores Umbro Sabini in collaborazione con il Comune di Calvi. Saranno proposti in ordine cronologico: “Il ragazzo invisibile” ( regia di Gabriele Salvatores);  “I nostri ragazzi” (regia di Ivano de Matteo) “La vita possibile”  (regia di Ivano de Matteo).

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>