buffetti
buffetti
morani
Italia Life
tecno adsl

LE FOTO – Il Ministro Trenta in visita alla Fabbrica d’Armi di Terni

Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta stamattina a Terni per la sua visita ufficiale del Polo Militare di Mantenimento delle Armi Leggere di Terni, l’antica Fabrica d’Armi, accolta dal sindaco Leonardo Latini, dal direttore del Polo, colonnello Giuseppe Dei Bardi, e dal generale Francesco Paolo Figliuolo, del Comando logistico dell’esercito e dai parlamentari umbri.

Una visita importante nella quale il Ministro ha ribadito il proprio sostegno alla proposta di un piano straordinario d’assunzioni del quale dovrebbero giovarsi anche gli impianti di Terni.

Trenta ha sottolineato “l’eccellente lavoro” svolto “all’interno di questa importante struttura della Difesa”.

“Sappiamo bene – ha spiegato Trenta- che il Polo ha un grande valore strategico per le complesse attività che vengono svolte. Oggi il Polo si inserisce a pieno titolo nel panorama logistico-produttivo relativo all’armamento leggero, confrontandosi con le più importanti realtà produttive italiane e straniere”.

“Il Polo – continua il ministro – rappresenta anche una realtà produttiva fra le più importanti per l’economia della regione, esprimendo professionalità tecniche di altissimo livello. In questi anni l’attenzione del Governo è stata rivolta alla questione del personale civile necessario per mantenere la funzionalità di questo impianto, in un contesto in cui le carenze di organico riguardano tutti gli stabilimenti e i poli presenti sul territorio nazionale, in alcuni casi anche in misura più preoccupante rispetto a questa struttura”.

Ha poi ricordato che “sono state già date importanti risposte” per il Polo di Terni “che hanno portato all’assunzione di nuovo personale, confermando l’importanza strategica di questo stabilimento”. “Anche noi – ha aggiunto – siamo particolarmente attenti a queste esigenza e abbiamo la volontà di affrontare con concretezza questa situazione, seppur in un quadro di vincoli stringenti che riguardano l’insieme della pubblica amministrazione”

“E’ fondamentale – ha detto il sindaco Latini  – che vengano mantenute le eccellenze, le capacità professionali e tecniche del Polo, frutto della grande tradizione degli stabilimenti ternani al servizio dell’Italia e che – allo stesso tempo – vengano sostenuti i progetti innovativi ben illustrati stamattina dal direttore colonnello Dei Bardi per consentire al Pmal di continuare a confrontarsi con successo con le più importanti realtà produttive di questo settore in Italia e nel mondo”.

Il sindaco ha messo in evidenza anche i legami che restano stretti tra il Polo e la città, grazie anche ad una serie di iniziative culturali per le quali il Comune continuerà a collaborare. L’incontro di stamattina è stato infine anche l’occasione per verificare con il Ministero e con la direzione del Pmal lo stato della questione del museo delle armi.

Foto: VITALI ©

 

Print Friendly, PDF & Email