“CORRETE! C’È STATO UN OMICIDIO”: DENUNCIATO PER PROCURATO ALLARME

“Correte! C’è stato un omicidio vicino alla stazione ferroviaria”, e poi la telefonata anonima si interrompe. Parole che hanno subito allarmato l’agente al centralino che ha immediatamente mandato una pattuglia sul posto.  Dopo aver inutilmente richiamato più volte il numero apparso sul display; alla fine la stessa voce rispondeva che non c’era stato nessuno omicidio, ma che aveva telefonato per rabbia.

Quando gli agenti sono arrivati nei pressi della stazione hanno rintracciato l’autore della telefonata: un pregiudicato orvietano di 44 anni, tossicodipendente, che ha dichiarato di aver chiamato la Polizia perché la sua ragazza si era allontanata con un suo amico che lui non sopportava.

Denunciato per procurato allarme all’autorità. Foto: (archivio) TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email