UMBRIA MOBILITÀ, NUOVE REGOLE PER COMBATTERE: EVASIONE TARIFFARIA E TRUFFE

Da domani l’azienda Umbria Mobilità avrà qualche strumento in più per combattere l’evasione tariffaria e i tentativi di truffe. Entrano in vigore alcune regole:

  • la tessera di abbonamento è un titolo di viaggio nominativo, personale e non cedibile a terzi, (compresi i familiari);
  • il passeggero che presenta un abbonamento con foto danneggiata o con dati anagrafici non leggibili, annullata per emissione di un duplicato, intestata ad altra persona, alterata o contraffatta, dovrà pagare il biglietto e la relativa sanzione pari a 30,99 euro. In tutti i casi indicati il personale di controllo procederà al ritiro della tessera;
  • in caso di smarrimento o deterioramento della tessera, il costo del duplicato è di 25 euro;
  • in caso di sanzione per deterioramento, la sanzione sarà annullata ma solo se la richiesta di duplicato avviene entro 2 giorni dalla data di contestazione (rimane il pagamento di 25 euro previsto per il rilascio del duplicato);
  • Non è previsto il rimborso dell’abbonamento per il suo eventuale mancato utilizzo (parziale o totale); possono fare eccezione casi particolari e oggettivamente motivati, riferiti esclusivamente all’abbonamento annuale e soggetti a valutazione discrezionale dell’Azienda. Foto (archivio) TerniLife ©
Print Friendly, PDF & Email