Home / Archivio / Addio a Francesco Valli: il dolore di ProLoco Marmore

Addio a Francesco Valli: il dolore di ProLoco Marmore

La PRO LOCO MARMORE oggi piange un amico, un artista, un uomo che tanto ha dato alla sua città. Francesco Valli.

Protagonista assoluto del teatro dialettale ternano, capace fino all’ultimo di catturare l’amore e l’ammirazione del pubblico, ha fatto divertire, emozionare e commuovere intere generazioni.

Un tesoro davvero prezioso.

 

Per Francesco recitare è stato un bisogno, come quello di amare o mangiare.

E’  stato un pezzo importante del nostro vernacolo, una persona molto sensibile, un attore che non recitava ma diventava “quel personaggio” grazie alla sua invenzione, creatività, improvvisazione.

In giovinezza fu corteggiato dalla grande città, Roma, che lo voleva attore non solo dialettale ma lui stupì tutti rifiutando, per restare a regalare emozioni principalmente alla sua cittadinanza, nella sua lingua.

Nonostante ciò, e senza snobismi nei confronti del vernacolo, quando vedevi sul palco Valli, lo capivi subito che non era un semplice attore dialettale ma un attore a tutto tondo, con i suoi tempi perfetti, con la capacità, anzi la ricerca dell’improvvisazione, con la sua innata simpatia e con la classe di cui vi parlavo prima.

Vederlo a teatro o sentirlo raccontare la sua vita è sempre stato emozionante, ci ha regalato arte, bellezza, cultura, divertimento. Anche nei suoi silenzi riusciva a trasmettere ed insegnare moltissimo perché lui era attore, in privato e sulla scena, capace di far emozionare chi lo guardava e lo ascoltava. E se nel far questo, riusciva anche a far scendere una lacrimuccia allo spettatore, si può dire che era riuscito nel suo intento.

Grazie Francesco,  non ti scorderemo mai

Foto: PLM ©

Print Friendly, PDF & Email