Home / Archivio / “A Montefranco, chiedono soldi a nome de I Pagliacci. Diffidate delle imitazioni”
Pagliacci

“A Montefranco, chiedono soldi a nome de I Pagliacci. Diffidate delle imitazioni”

“I Pagliacci, quelli veri siamo noi. Non abbiamo mai fatto raccolta fondi porta a porta e invitiamo i cittadini a non cadere nell’equivoco”. Alessandro Rossi si trova ancora una volta a dover fare i conti con chi chiede fondi a nome de I Pagliacci utilizzando book fotografici per promuovere le attività del sorriso nel reparto di pediatria dell’ospedale di Terni. Rossi ha ricevuto le segnalazioni di diversi abitanti di Montefranco che volevano sincerarsi che quella raccolta di fondi per i bimbi malati fosse realmente legata alla sua associazione.

“Volevano capire se i beneficiari fossimo noi – dice – anche se tutti sanno che non raccogliamo fondi fuori dai negozi, non andiamo in giro a chiedere offerte e non facciamo il porta a porta. Per l’ennesima volta mi ritrovo a dover contrastare chi ha giocato sull’equivoco usando il nome della mia associazione per raccogliere soldi per i bambini malati”.

Sull’episodio, l’ennesimo di una lunga serie, sono in corso accertamenti dei carabinieri chiamati da chi si è insospettito per le modalità di una raccolta fondi che I Pagliacci non sono soliti utilizzare.

“Invito i cittadini a fare attenzione a chi chiede soldi – dice Rossi.  Se non conoscete direttamente le persone non date nulla. Spesso chi avete davanti fa parte davvero di un’associazione poi però spetta sempre a voi se scegliere di fare una donazione all’associazione di volontariato i Pagliacci o a chi senza ritegno si spaccia da pagliaccio. Noi volontari del sorriso siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento”.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>