Home / Archivio / Narni, Luci della Ribalta: in cartellone musica e film, il 14 concerto inaugurale
Apertura

Narni, Luci della Ribalta: in cartellone musica e film, il 14 concerto inaugurale

Si è aperta ieri alla corte del Palazzo comunale di Narni l’edizione 2019 di Luci della Ribalta, la rassegna musicale organizzata dall’associazione Mozart Italia Terni di Anais Lee. L’ouverture è stata affidata ad uno dei quartetti più promettenti del panorama musicale, il Quartetto Werther: violino Misia Iannoni Sebastianini, viola Martina Santarone, violoncello Simone Chiominto e pianoforte Antonino Fiumara. I giovani musicisti hanno coinvolto il numeroso pubblico presente sulle note vivaci e allegre del Quartetto N° 1 Op. 15 di Gabriel Fauré e del Quartetto Op. 47 di Robert Schumann.

Il Quartetto Werther svolge un’intensa attività concertistica ed è sostenuto dell’Associazione Musica con le Ali. É secondo classificato ed unica formazione italiana sul podio ai concorsi internazionali Premio “L. Boccherini” di Lucca e “Luigi Nono” di Torino. Affetto e vicinanza da parte dell’Associazione Mozart Italia Sede di Terni vanno al M° Felice Cusano, che avrebbe dovuto aprire il Festival con un concerto sulle note del violino, con l’augurio che le sue condizioni di salute migliorino molto presto.

Stasera in programma invece il concerto del Quartetto EOS, un altro dei tre prestigiosi Quartetti ospiti quest’anno al festival. Alle 21 e 30, sempre alla corte del Palazzo comunale, i violini di Elia Chiesa e Giacomo Del Papa, la viola di Alessandro Acqui ed il violoncello di Silvia Ancarani guideranno il pubblico in un viaggio in volo su un tappeto di note.

Tra gli importanti riconoscimenti conseguiti dal Quartetto, quello Abbiati – Farulli 2018 ed un premio speciale come migliore giovane quartetto in Italia da parte della Società del Quartetto di Milano. L’ultimo evento che ha visto il Quartetto impegnato in un recentissimo concerto con il rinomato Jerusalem Quartet.

Due gli eventi speciali. Il 13 agosto una novità assoluta nel Festival Luci della Ribalta. Il secondo appuntamento con Spazio World apre quest’anno una finestra sul cinema con la proiezione della pellicola “Train to Busan”, in collaborazione con l’Istituto Culturale Coreano in Italia, presso la splendida cornice del Chiostro di S. Agostino alle 21 e 30. Un virus non identificato si abbatte sulla Corea del Sud e il Governo dichiara lo stato di emergenza. I passeggeri di un treno diretto a Busan, l’unica città ancora incontaminata, dovranno combattere duramente per la propria sopravvivenza in una serie di vicissitudini che tengono gli spettatori col fiato sospeso.

Nella serata non mancheranno musica, una sfilata di costumi coreani e la proiezione di video ed immagini dedicate alla cultura e alle tradizioni della Corea del Sud.

Dalle 21 via ad una degustazione di pregiati vini umbri in collaborazione con l’Associazione Produttori Ciliegiolo di Narni. Il 14 agosto alle 21 e 30 il Chiostro di Sant’Agostino ospiterà il concerto inaugurale che vedrà quest’anno protagonisti Calogero Palermo, Primo Clarinetto presso la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, insieme alle prime parti dei fiati dell’Accademia di Santa Cecilia Flauto Andrea Oliva, Oboe Francesco Di Rosa, Fagotto Andrea Zucco e Corno Guglielmo Pellarin. Flauto, oboe, clarinetto, fagotto e corno trascineranno il pubblico nell’“Ineffabile respiro dell’armonia” in uno dei momenti di più elevato livello artistico del Festival e del quale l’Associazione è particolarmente fiera.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>