big mat
buffetti
cottorella
PULIGIEN
Italia Life
tecno adsl

La Ternana si prepara ad affrontare il Pisa. E Lucarelli in Qatar tifa “il gioco del calcio”

(rfb) La Ternana torna ad allenarsi dopo la pausa, prevista seduta a porte aperte nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 21 novembre alle 15 all’antistadio Giorgio Taddei. In vista c’è il Pisa, match all’arena Garibaldi sabato 26 novembre alle ore 18. Inizia così la settimana rossoverde, con sei partite compreso il Pisa in un mese dove la squadra di Lucarelli potrà far vedere di che pasta è fatta, sfide difficile già da domenica 26 novembre contro i Pisani, che hanno dimostrato di essere una squadra ostica e molto forte. Il 3 dicembre trasferta difficile a Venezia, come stesso detto dal tecnico dei ternani alcune partite meglio giocarle in trasferta che nelle mura amiche, perché con meno pressione si riesce a gestire al meglio il gioco. Il 7 dicembre al Liberati arriva il Cagliari, altra corazzata che non può perdere punti per assaltare la promozione in Serie A. Dopo i sardi, le Fere affronteranno la vera rivelazione del campionato, i biancorossi del Sudtirol con un cambio di passo da quando la panchina è passata nelle mani di Bisoli. Il 18 dicembre arriva il Como al Liberati, altra grande delusa del campionato con società non contenta del risultato nonostante il cambio in panchina per sostituire Gattuso, l’andata del campionato si conclude nelle mura amiche contro la prima in classifica, il Frosinone, il 26 dicembre.

Un giro di boa impegnativo per Lucarelli e i suoi, sempre con la stessa convinzione di affrontare ogni partita come se fosse una finale, con la speranza di tornare a segnare dopo che il problema difesa sembra quasi risolto, considerando le ultime partite con la rete completamente inviolata.

Il tecnico rossoverde, commenta i mondiali in Qatar, argomento di discussione negli ultimi giorni per sfruttamento e questa novità nel giocare un mondiale di calcio in un clima quasi natalizio. Nel 2006 durante un intervista per la Gazzetta dello Sport, il tecnico livornese “Cosa sarei disposto a fare per partecipare ai Mondiali? Beh, potrei anche andare in bicicletta fino a Viareggio, a casa di Lippi” la risposta ad una domanda in veste di giocatore, il commento sul mondiale in Qatar sicuramente descrivere lo sviluppo tecnico dell’allenatore, con qualche perplessità nel sistema calcio italiano per la seconda assenza consecutiva dell’Italia alla Coppa del Mondo. Lucarelli,  tiferà il gioco del calcio, infatti ” tiferò per chi gioca meglio, ma c’è una Nazionale da cui mi aspetto molto” . Riprende dopo il tecnico: “Più che dalle grandi squadra mi aspetto un grande calcio dal Belgio, che non avrà particolari pressioni e di conseguenza potrà mostrare tutte le sue qualità tecniche, avendo calciatori molto forti. Non so in che condizioni sarà Lukaku ma De Bruyne ed Eden Hazard sono una garanzia. Occhio anche alla Croazia pronta a fare bene ”

Foto: TerniLife © 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*