Botte ai carabinieri che lo soccorrono dopo il pestaggio: arrestato trentenne

(Dal Corriere dell’Umbria) E’ comparso davanti al giudice Dorita Fratini, lunedì 8 agosto 2022, per rispondere dei reati contestati dal pm, Giorgio Panucci, ovvero resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Un 30enne di origini marchigiane, residente a Terni e già conosciuto alle forze dell’ordine per reati specifici, ha ammesso i fatti che gli sono stati addebitati, confermando lo stato di alterazione per l’abuso di alcol e droga che lo ha portato a dare pesantemente in escandescenze nei confronti di polizia prima e carabinieri poi. Il fatto è avvenuto intorno alle 1,30 della notte tra sabato 6 e domenica 7 agosto 2022. Il 30enne ha però spiegato al giudice che quel parapiglia era stato innescato da un’aggressione messa in atto precedentemente nei suoi confronti, anche con armi da taglio, da due soggetti presumibilmente stranieriche stavano infastidendo la compagna. Una lite divampata nel cuore della movida ternana che aveva visto i due fuggire dalla scena e il giovane inseguirli di corsa. Fino a quando non era stato fermato dalla polizia di Stato e dai carabinieri, questi ultimi intervenuti a supporto, nella zona della ‘Leo’, ovvero la scuola media Leonardo Da Vinci.

Per il giovane marchigiano è però scattato l’arresto in flagranza di reato da parte dei carabinieri del comando stazione di Stroncone, due dei quali sono stati colpiti con calci e pugnie sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso del Santa Maria, oltre a essere stati ricoperti di insulti.

Il 30enne ha letteralmente dato di matto, compiendo anche atti di autolesionismo che lo hanno portato a battere più volte la testa per terra. Tanto che alla fine è stato soccorso dagli operatori del 118 e trasportato in ospedale o per le cure del caso.

Dopo l’assistenza medica, è scattato formalmente l’arresto che è stato convalidato lunedì dal tribunale di Terni, come chiesto in aula dal pm Cinzia Casciani. Contestualmente il giudice Fratini ha disposto nei confronti del 30enne la misura dell’obbligo di dimora a Terni con divieto di uscire dalla propria abitazione fra le 20 e le 7 del mattino seguente.

L’udienza di merito, nella quale il giovane potrebbe accedere ad un rito alternativo, è stata fissata per il prossimo 29 settembre 2022. La sua difesa è stata assunta dall’avvocato Lidia Pennacchi. Il 30enne ha espresso l’intenzione di sporgere denuncia verso i due soggetti che lo avrebbero aggredito.

Foto: TerniLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*