I Jazz Portraits chiudono la rassegna “My funny Valentine”

Si chiude stasera sabato 6 agosto alle 19 con il concerto dei Jazz Portraits la rassegna My Funny Valentine organizzata a Terni, in via San Marco, da Istess Musica e Mirabil Eco nell’ambito del Piediluco Festival.

La rassegna vede la Biblioteca Tinarelli trasformarsi nel palco di un concerto offerto agli avventori dei bar di via San Marco, snodo principale della vita serale e notturna della città.

Il concerto, che chiude la lunga stagione di eventi 2021-2022 dell’Istess (iniziata un anno fa con il Vacunalia Fest in Sabina e passata attraverso il Terni Film Festival e il Valentine Fest) vedrà protagonisti Claudio Piselli al vibrano e Daniele Pozzovivo al pianoforte.

“Per una volta non vogliamo chiamare i cittadini ai nostri eventi, ma portare i nostri eventi tra i cittadini” spiega Arnaldo Casali, direttore dell’Istess. “Questa rassegna è un piccolo sogno accarezzato per un anno e realizzato grazie a Lucrezia Proietti e al Piediluco Festival”.

“La Biblioteca Tinarelli – continua Casali – si affaccia proprio sulla principale via della movida ternana e da quando l’abbiamo riaperta, lo scorso ottobre, ci siamo detti che andava sfruttata questa enorme potenzialità”.

La sfida, spiega ancora il direttore dell’Istess, è quella di mettere in contatto la biblioteca dell’Istess con i cittadini che, da sempre, prendono l’aperitivo proprio di fronte alla sua porta.

“Di sera l’ingresso della biblioteca Tinarelli si riempie di tavolini e gente che prende l’aperitivo. Probabilmente nemmeno si accorgono che di fronte a loro c’è una biblioteca dove si trovano oltre 8000 volumi e un centro culturale che si occupa di libri, storia, filosofia, teatro, arte, teatro, musica, cinema e comunicazione. E questo perché la biblioteca è rimasta chiusa per anni. A ottobre l’abbiamo riaperta al pubblico e da Natale ospita anche una libreria. Ora vogliamo andare oltre”.

Di qui l’idea di “aprire” l’Istess alla movida ternana, abbattendo anche fisicamente il muro che separa la cultura dal divertimento, sfruttando le potenzialità offerte dalla collocazione strategica della biblioteca. I musicisti suonano quindi “in vetrina”, all’interno della sala lettura, mentre il pubblico sono i passanti e gli avventori dei bar di via San Marco.

Un progetto totalmente sperimentale, organizzato dall’associazione Mirabil Eco nell’ambito del Piediluco Festival 2022, che si è aperto venerdì 8 luglio con il concerto in via San Marco per proseguire fino al 31 agosto con 24 appuntamenti tra Terni, Piediluco, Celleno e Marmore realizzati con il contributo della Fondazione Carit e la collaborazione di Regione Umbria, i Comuni di Terni e Celleno, la Camera di Commercio dell’Umbria, la Pro Loco di Piediluco, il Museo Hydra e l’Istess.

JAZZ PORTRAITS

Esplorare nuove forme in un continuo dialogo all’insegna dell’improvvisazione ma nel rispetto della tradizione. Questo è ciò che il nuovo duo composto da Claudio Piselli al vibrafono e Daniele Pozzovivo al pianoforte si prefigge rileggendo pagine storiche del songbook jazzistico e aggiungendo la propria firma all’interno del sui repertorio.

Il duo, partendo dall’inevitabile riferimento stilistico che il duo Peterson/Jackson e successivamente Corea/Burton hanno creato a partire dagli anni ’70, creano una voce propria grazie alla vena compositiva e moderna di questi musicisti, tra i più attivi esponenti dei propri strumenti nel panorama jazz italiano.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*