Turismo: il territorio ternano prova a farsi conoscere in Svizzera

“Per lo sviluppo turistico del nostro territorio così come lo immaginiamo, soprattutto per quel che riguarda il segmento degli sport outdoor, dobbiamo essere molto attivi, dobbiamo muoverci d’anticipo con una nostra strategia sui mercati che presentano le maggiori possibilità per cogliere tutte le possibilità di sviluppo. Per questo, specie in una fase così complessa come quella che si prospetta durante la pandemia e nel post Covid, abbiamo pensato di iniziare a presentare in Svizzera le caratteristiche del territorio ternano per poi passare alla Germania e all’Austria”.

Lo dichiara l’assessore al turismo Elena Proietti dopo l’approvazione in Giunta di una delibera che va proprio in questa direzione e che definisce l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di affidare alla società Outkomm, specializzata nel turismo outdoor sui tre mercati di riferimento DACH (Germania, Austria, Svizzera),  un rapporto di collaborazione in marketing e comunicazione sul mercato svizzero.

Outkomm Gmbh, fornitore dell’Enit a Zurigo, ha sede in Svizzera e si è proposta al Comune di Terni per azioni di marketing mix, dalle pubbliche relazione presso i media a lingua tedesca dei tre paesi UE, Germania, Austria e Svizzera per la promozione turistica del turismo outdoor del territorio ternano e della sua offerta turistica complessiva. Il Comune di Terni, in questa prima fase di promozione rivolta principalmente alla Svizzera, investirà una somma di 15mila euro.

La società svizzera, in particolare, s’impegna a realizzare per conto del Comune di Terni una serie di azioni di pubbliche relazioni, di consulenza,  redazioni di testi, traduzioni, selezione target, ricerca di interesse presso la stampa a lingua tedesca, nei media e negli influencer dei social media. Inoltre saranno organizzati press trip, con l’invito a giornalisti da portare a Terni per una visita formativa sulla destinazione turistica e la sua offerta e un servizio di  ufficio stampa.

“Il mercato svizzero nel settore dell’outdoor – sottolinea l’assessore Elena Proietti – è uno dei più ricchi e sviluppati d’Europa”. Gli svizzeri sono infatti i più vacanzieri d’Europa, con una media di circa 3 partenze pro capite all’anno, rispetto all’1,63 che si registra negli altri Paesi e con una spesa pro capite tra le più elevate”.
“Il potenziale è davvero grande perché, il popolo svizzero, che conosce molto bene la destinazione Italia è alla ricerca, da sempre, di mete meno battute dai turisti, le più autentiche ed emozionanti”.

Foto: Comune di Terni ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*