Filipponi (Pd): “Una piattaforma idrogeno a Terni”

Una piattaforma idrogeno a Terni. Lo chiede un atto di indirizzo a firma del capogruppo del Pd nel consiglio comunale di Terni.

“Chiediamo l’impegno dell’amministrazione comunale – scrive Francesco Filipponi – a lavorare per la realizzazione di una piattaforma idrogeno basata su una rete di poli produttivi, capace di intercettare gli investimenti pubblici e privati del settore, che vi saranno e che non potranno che vedere protagonista il territorio ternano per le sue risorse uniche ed anche per essere, in Umbria, quello con le maggiori emissioni per abitante di gas ad effetto serra”. L’atto proposto da Filipponi impegna, inoltre,  l’Amministrazione “a predisporre, insieme al gruppo di lavoro delle associazioni, un crono programma di iniziative di coinvolgimento sia di parti economico-sociali che di agenzie o enti istituzionali al fine di approfondire alcuni specifici interventi con l’obiettivo di individuare i soggetti che possono essere interessati nonché favorire una progettazione di dettaglio che consenta anche l’accesso ai fondi del Pnrr ed ai finanziamenti europei e nazionali”.

Il documento ricostruisce il rapporto tra Terni e l’idrogeno: “Nella nostra realtà locale ternana c’è una storia di almeno 70 anni nella produzione ed uso industriale dell’idrogeno, la disponibilità di fonti di energia rinnovabile già utilizzabili, infrastrutture uniche come l’idrogenodotto Nera Montoro-Terni, esperienze come la produzione di fuel cells e ambiti di ricerca sperimentale, come i laboratori universitari di ingegneria energetica. Sempre nella nostra città nel mese di ottobre si è svolta  una apposita conferenza, organizzata nell’ambito del Festival nazionale dello sviluppo sostenibile, da Pensare il domani e Cittadini liberi. Associazioni hanno dato vita ad un gruppo di lavoro congiunto, cui è stato affidato il compito di elaborare una proposta organica per promuovere la produzione e l’uso dell’idrogeno nelle attività produttive e civili. I tre soggetti promotori del gruppo di lavoro ritengono che la Regione in accordo con il comune di Terni, debba darsi un programma strategico per la ricerca scientifica tecnologica, per la produzione, lo stoccaggio, la distribuzione e gli usi plurimi dell’idrogeno e che, in tale quadro, la realtà ternana abbia delle risorse e potenzialità uniche in tutta la regione ed anche nel quadro nazionale”.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email