Strage di Capaci, sindaco Latini: “Essere sentinelle della legalità sul territorio”

Il sindaco Leonardo Latini e l’amministrazione comunale di Terni hanno ricordato ieri domenica 23 maggio la strage di Capaci, dove nel 1992 persero la vita in un attentato mafioso il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

“Come amministratori locali dobbiamo sentire forte la responsabilità di essere sentinelle della legalità sui nostri territori – ha detto il sindaco Leonardo Latini – perché le mafie esistono e si diffondono dovunque con modalità sempre diverse. Per questo occorre porre in essere una costante azione di monitoraggio all’interno delle comunità locali per prevenire e stroncare ogni tentativo d’infiltrazione. Lo facciamo e continueremo a farlo in collaborazione con tutte le istituzioni dello Stato e con le Forze dell’Ordine impegnate sul territorio”.

Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*