Home / Archivio / Terni in zona arancione senza ristoranti né bar

Terni in zona arancione senza ristoranti né bar

Da oggi, mercoledì 11 novembre, la regione Umbria entra nella fascia di classificazione arancione. Significa che subentrano altre misure per il contenimento del contagio dell’epidemia da Covid-19.

Per i cittadini delle zone arancioni, non è possibile spostarsi in altre regioni salvo comprovati motivi di lavoro, di salute o di necessità.

Sono vietati anche gli spostamenti fuori dal proprio comune salvo i motivi di lavoro, salute o necessità (serve l’autocertificazione).

Si può fare sport purché all’aperto e all’interno del proprio comune, sono chiuse palestre, piscine e centri sportivi. Esiste il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino come in tutta Italia.  Chiusi bar, ristoranti e pasticcerie, che possono fino alle 22 vendere cibo da asporto. Negozi aperti ma chiusi i centri commerciali non alimentari nei festivi e prefestivi.

Stamattina, Terni si presentava così: ecco tutti gli scatti dei locali con le saracinesche abbassate.

Foto: Monica VITALI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*