CORSA ALL’ANELLO, FRAPORTA VINCE L’ANELLO D’ARGENTO / LE FOTO

Fraporta vince la 48esima edizione della Corsa all’Anello. La gara equestre, che si è tenuta oggi pomeriggio in uno stadio San Girolamo che ha fatto registrare il tutto esaurito, ha regalato forti emozioni fino all’ultima gara che ha decretato la vittoria dei rossoblù. Fraporta, che non portava a casa l’anello d’argento dal 2004, ha vinto con 190 punti, seguita da Santa Maria con 180 punti e da Mezule con 160 punti. Fino all’ultima tornata sembrava che Santa Maria avesse la vittoria in tasca, invece la caduta del cavaliere arancioviola Marco Elefante ha riaperto una gara davvero al cardiopalma.

Nella prima tornata si sono scontrati per Mezule Federico Minestrini su Notte Fatale, per Fraporta Jacopo Rossi su Lady Narnia e per Santa Maria Diego Cipiccia su Tirisondola. Mezule ha riportato a casa 55 punti, Fraporta 75, mentre Santa Maria ha totalizzato 60 punti. Da segnalare che Minestrini nella gara contro Cipiccia ha abbattuto una bandierina esterna (5 punti di penalità).

Nella seconda tornata si sono scontrati Fabrizio Fani su Selavalava per Mezule, Paolo Palmieri su Receptivo per Fraporta e Marco Diafaldi su Pianeta per Santa Maria. Mezule ha portato nel bottino 60 punti, Fraporta 30 e Santa Maria 90 punti. Prova eccellente per Marco Diafaldi che ha fatto l’en plein infilando tutti e sei gli anelli ed aggiudicandosi poi il titolo di miglior cavaliere. Da segnalare che nello scontro con Fani, Palmieri ha abbattuto una bandierina interna (15 punti di penalità).

La terza ed ultima tornata, che ha visto scontrarsi Cristiano Liti su Ibiza per Mezule, Alessandro Scoccione di Fraporta su London Eye e Marco Elefante di Santa Maria su Rosa di Corte, ha regalato forti emozioni. La seconda tornata era finita con Mezule a 115 punti, Fraporta con 105 e Santa Maria con 150, fatto che faceva presupporre che gli arancioviola potessero avere la vittoria in tasca. Invece nel primo scontro della tornata contro Scoccione di Fraporta, Elefante di Santa Maria è caduto ed è stato squalificato, totalizzando 0 punti. La gara, per motivi di sicurezza, visto che il cavaliere era a terra è stata fermata. Scoccione ha avuto così come da regolamento la possibilità di ripetere la gara da solo, totalizzando 45 punti. La Corsa è stata così riaperta. Alla fine della tornata Mezule ha totalizzato 45 punti (Liti in due scontri ha abbattuto due bandierine interne per una penalità di quindici punta l’una, in totale 30), Santa Maria 30 punti e Fraporta 85 punti (Scoccione ha abbattuto una bandierina esterna per una penalità di 5 punti). Alla fine, quindi, ha vinto Fraporta che ha totalizzato 190 punti, conquistando il suo nono anello d’argento. A guidare l’albo d’oro è Santa Maria con 21 anelli vinti, seguito da Mezule con 17.

Il Bravio per il miglio terziere è stato vinto dal terziere Mezule

Foto: Terni Life ©

Print Friendly, PDF & Email