SANITÀ, LIBERATI (M5S): “NECESSARIE GARANZIE SUL FUTURO DEL PUNTO NASCITA DI NARNI”

Il consigliere regionale Andrea Liberati, capogruppo regionale del Movimento 5 stelle, ha scritto una lettera aperta al direttore generale della Asl n.2, Sandro Fratini, per chiedere rassicurazioni sul futuro del punto nascita dell’ospedale di Narni.

À
“Fare chiarezza sul percorso di riordino delle unità specialistiche ospedaliere avviato nel 2012, fornendo certezze alla cittadinanza, rassicurazioni sul futuro del punto nascita dell’ospedale di Narni e sull’operatività del servizio trasporto neonatale, del servizio materno assistito e dell’area funzionale omogenea interaziendale”.
Il consigliere regionale di opposizione sottolinea che “comprenderà che né gli operatori ospedalieri, né i cittadini stessi possano seguire, con le dovute attenzioni e soprattutto se privi di una adeguata informazione, l’iter burocratico/amministrativo intrapreso”. Inoltre, negli ultimi anni, “si  sono susseguite campagne elettorali, non ultima quella regionale, in cui se da una parte si concretizzava un progressivo depotenziamento del reparto specialistico di Ginecologia ed Ostetricia dell’ospedale di Narni, dall’altra si suggeriva alla popolazione di ‘stare sereni’. “Però – osserva Liberati – il tempo della serenità appare a questo punto svanito. Servono invece certezze perché gli operatori, le gestanti e i cittadini  hanno diritto a risposte e date precise. Non è infatti facile prestare la propria professionalità o rivolgersi a una struttura in una atmosfera gonfia di dubbi, ancor più in un settore sensibile quale quello sanitario”.
Andrea Liberati conclude manifestando “piena disponibilità per la formulazione, l’ottimizzazione e implementazione di una strategia sanitaria che tenga in doverosa considerazione le cruciali esigenze della maternità, le necessità delle donne e delle famiglie”. Foto: TerniLife ©

Print Friendly, PDF & Email