Home / Archivio / Per viale Giambattista Vico nessuna speranza
Viale Vico 3

Per viale Giambattista Vico nessuna speranza

(r.f.) Una via centrale lasciata morire in balìa di se stessa. Viale Giambattista Vico, parallela a via Cesare Battisti, a un passo da piazza Tacito, del centro città, del parco Clt, non esiste più. Le immagini parlano da sole. Questa via che ospita la frequentatissima chiesa di Santa Maria Regina vive nel degrado. Unica area della zona destinata ai parcheggi liberi è assalita a tutte le ore dalle auto. L’asfalto è interessato da buche e avvallamenti. Le aiuole sono incolte e ricoperte di rifiuti ed escrementi.

Un altro tasto dolente di viale Vico è la parte di marciapiede recintato ormai dal 2016 a causa della caduta di intonaco dalla facciata dell’ex Palazzo della Sanità, ormai chiuso da anni. Ma quella recinzione contribuisce ad aumentare il livello di degrado. L’area transennata su via Vico, oltre ad essere diventata una piccola discarica a cielo aperto con la presenza di ratti, “ruba” una decina di posti liberi (bianchi) per parcheggiare. I residenti lamentano, infatti, che tutto il quartiere è caratterizzato dalle strisce blu, a pagamento e tra le poche zone free c’è proprio via Vico. L’ex palazzo della sanità, la cui entrata dava su via Federico Cesi, era di proprietà della Provincia, poi fu ceduta all’Asl. Fino a poco tempo fa ospitava gli ambulatori della sanità animale. L’edificio è in stato di abbandono e cade letteralmente a pezzi.

Quanto tempo resterà transennata l’area? Quanto altro tempo il marciapiede non potrà essere utilizzato dai pedoni? Quanto tempo il palazzo dovrà restare abbandonato? Quesiti che TerniLife aveva già posto al sindaco di Terni nel gennaio del 2018. Altro tempo è passato e del viale che rappresentava il biglietto da visita per l’ingresso in città, non rimane più niente.

PrintFriendly and PDF