Home / Archivio / 1000Miglia ad Amelia, Pernazza: “Grande occasione di promozione”
1000miglia

1000Miglia ad Amelia, Pernazza: “Grande occasione di promozione”

“Siamo orgogliosi di essere protagonisti e di aver raggiunto un traguardo ambito da molti soprattutto perché sarà per noi  una grande occasione di promozione internazionale”. Lo dicono il sindaco, Laura Pernazza,  e l’assessore alla cultura e turismo, Federica Proietti, commentando il passaggio da Amelia della 1000Miglia in programma giovedì prossimo (LEGGI).

“Gli ospiti – sottolineano sindaco ed assessore – potranno godere di uno spettacolo indimenticabile grazie ai paesaggi, all’architettura, alle tradizioni e ai prodotti enogastronomici che ci caratterizzano.  Tre ponti storici sulla ex statale amerina sono stati per l’occasione dipinti con le originali zebrature bianche e nere”. Ad accogliere la carovana in piazza, riferisce il Comune, ci saranno il corteo storico, gli sbandieratori e il gruppo armata medioevale.

Ci sarà anche un concorso riservato a tutti i commercianti  per la migliore vetrina. Il primo evento promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Museo Scuderia Traguardo, ricordano sindaco e assessore, è stato realizzato sabato 12 scorso alla sala Boccarini con la proiezione di  un docufilm film sulla Mille Miglia storica 1927-1957 e con  la presentazione in anteprima del libro “Cronaca della corsa più bella del mondo” di Fabio di Pasquale.

Alla premiazione del 19 maggio a Brescia, il Comune porterà dei premi che rappresentano la qualità dei territori, nello specifico i Fichi Girotti, già prodotto ufficiale della Mille Miglia storica poiché fu il pilota ternano Mario Umberto Borzacchini a portarli alla Mille Miglia, e un pregevole orcio realizzato a Deruta nella fornace più antica del borgo umbro che conterrà un vero e proprio tesoro: l’olio extra vergine di oliva raio, prodotto proprio ad Amelia.

“Il passaggio degli equipaggi ad Amelia – osservano la Pernazza e la Proietti – è il risultato di un grande lavoro e impegno che ha visto protagonisti molti soggetti: Istituzioni, associazioni, forze dell’ordine e tanti cittadini mossi non solo dalla passione per i motori ma soprattutto convinti di possedere un grande patrimonio.Tutto ciò immaginiamo possa giustificare qualche lieve disagio alla viabilità”.

Foto: (archivio) TerniLife ©

 

PrintFriendly and PDF