Home / Archivio / OSPEDALE S. MARIA, OCULISTICA: MIGLIORATO IL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA

OSPEDALE S. MARIA, OCULISTICA: MIGLIORATO IL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA

All’Ospedale S. Maria di Terni, in particolare al reparto Oculistica è stato attivato un nuovo percorso di accoglienza per gli utenti. Lo scorso giugno i rappresentanti di Cittadinanza Attiva – Tribunale dei diritti del Malato avevano alzato la voce sul fatto che, l’alto afflusso di persone, creasse spesso  delle problematiche nella gestione delle esigenze degli utenti, soprattutto nelle ore della mattina.  Solo nel 2014 sono state registrate 25mila visite ambulatoriali di cui circa 15mila presso il reparto di Day Hospital e il poliambulatorio e oltre 2mila e 700 trattamenti in Day Hospital di cui 2mila 300 interventi per cataratta e circa 400 intravitreali per la cura delle maculopatie. A fronte di questo il Tribunale dei diritti del malato ha chiesto un miglioramento delle condizioni di accoglienza in oculistica.

Dunque, la direzione sanitaria, con il supporto della direzione di presidio, del servizio infermieristico e del servizio tecnico, ha  predisposto una soluzione che, attraverso un diverso utilizzo di ore già effettuate dal personale dell’accoglienza, prevede la presenza di un operatore all’interno del reparto oculistico al quale i pazienti possono/devono rivolgersi per informazioni e per essere indirizzati all’ambulatorio presso il quale sono prenotati.

Ringrazio la direzione – ha dichiarato con soddisfazione l’avvocato Daniele Giocondi, responsabile del Tribunale dei Diritti del Malato di Terni – per aver accolto con sensibilità e prontezza l’esigenza da noi rappresentata,  attraverso un  intervento organizzativo che consente ai pazienti di accedere ordinatamente all’interno del corridoio che porta alle sale operatorie e agli ambulatori, in modo da non creare confusione e disagi né agli utenti né agli operatori stessi”.

Infatti, – spiega il dottor Marco Ilari. dirigente medico presso l’Oculistica di Terni – anche tutto il personale ha favorevolmente accolto l’innovazione, che affronta una delle problematiche più rilevanti della struttura, potendo finalmente beneficiare di una migliore organizzazione del flusso di pazienti all’interno del reparto”.

Oltre all’attività ambulatoriale e di Day Hospital la struttura complessa di Oculistica del Santa Maria di Terni, diretta dal professor Gerardo Santoni, opera in regime di ricovero per il trattamento delle patologie più gravi come distacchi di retina, ferite bulbari, glaucomi, trapianti di cornea, infezioni, patologie vascolari e neuroftalmologiche, che dopo la dimissione richiedono adeguati controlli specialistici. Foto: (archivio) TerniLife ©

 

PrintFriendly and PDF