Home / Archivio / “Noi al lavoro per le famiglie, altri per strumentalizzare”
cecconi_0

“Noi al lavoro per le famiglie, altri per strumentalizzare”

“Nella giornata di mercoledì– dichiara l’assessore al Welfare Marco Celestino Cecconi – ho diffuso una nota che nel titolo riportava una mia frase: ci interessa la tutela delle famiglie”.

“Ebbene, i professionisti della strumentalizzazione sono stati capaci di trasformarlo in un mio attacco alle famiglie delle persone disabili. Una vergogna, un’altra, in una vicenda che comunque vede dei punti oggettivi, che nessuna mistificazione può stravolgere: la stragrande maggioranze delle associazioni e delle famiglie dice che il nuovo sistema varato dal Comune funziona. I risparmi ottenuti serviranno, entro l’anno, ad ampliare l’offerta dei servizi per le persone disabili. In sintesi: non solo il trasporto disabili, ma servizi aggiuntivi. Questo è il modo di operare di questa amministrazione, che non esita a mettere in discussione dispendiosi e obsoleti sistemi assistenziali incentrati più sugli interessi economici che sull’utenza”.

“Noi siamo dunque dalla parte delle famiglie, assegnandogli risorse dirette, ascoltando le loro esigenze, valorizzando il loro ruolo, nella convinzione che la famiglia è la prima a sapere cosa veramente serva alla persona disabile e come possa essere sostenuta per un pieno inserimento sociale”.

“Noi siamo dalla parte delle famiglie, fin dall’inizio del nostro mandato amministrativo: siamo stati noi – e sicuramente non altri – a sbloccare 3 milioni di euro immessi nel 2018 e nel 2019 nel welfare cittadino”.
“Altro dato oggettivo: il nuovo servizio trasporto disabili – continua l’assessore Cecconi – funziona e ha attivato anche un mondo, quello del volontariato, che deve essere protagonista”.

“Il progetto del Comune tiene insieme famiglie, fornitori economici e anche volontari. Su quest’ultimo aspetto sono fermamente convinto che sia un vanto non solo per l’assessorato o l’amministrazione comunale, ma per l’intera città di Terni”.

“Invito i mistificatori di professione, coloro che amano i vecchi e cari – in tutti i sensi, soprattutto per le casse pubbliche – sistemi di rendita, ad occuparsi di questioni dove realmente si rischiano contraccolpi pesantissimi sulla città di Terni e sull’Umbria. Mi riferisco ai tagli annunciati sul trasporto pubblico regionale”. “Tagli che interesseranno migliaia di umbri. In questo caso non ho registrato campagne martellanti di contrapposizione. Evidentemente si pensa che le energie vadano canalizzate contro un’amministrazione comunale che – con pragmatismo, onestà, efficienza – sta cambiando le regole del sistema”.
“Su questo fronte l’impegno non viene meno. Non scalfito dagli attacchi vergognosi e mistificatori di queste ore. Un prezzo – conclude Cecconi – che paghiamo ben volentieri se questo vuol dire essere dalla parte delle famiglie e delle persone in difficoltà, nessuna delle quali sarà lasciata indietro”.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF