Home / Archivio / Il Comune di Narni eliminerà la plastica nelle proprie attività
cannucce-di-plastica-inquinamento-impatto-ambientale-1-640x427

Il Comune di Narni eliminerà la plastica nelle proprie attività

“Il comune di Narni aderisce alla campagna ‘Plastic Free Challenge‘ lanciata dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa”: lo scrive Luca Tramini, capogruppo M5S Narni.

“Oramai i danni che stiamo provocando al nostro pianeta con l’utilizzo incontrollato delle plastiche sono sotto gli occhi di tutti e bisogna pensare che già ad oggi i residui di plastica non differenziati vanno a finire in inceneritori e discariche. Inoltre secondo gli ultimi studi nel 2050 la plastica nei mari supererà numericamente i pesci, proprio nel loro habitat naturale. Un vero e proprio mare di plastica, immagine tristemente già nota a molti. Perciò oggi siamo davvero felici di poter dire che è una bellissima giornata, perché il Consiglio Comunale di Narni è riuscito a produrre un documento congiunto, votato all’unanimità, che ridurrà  al minimo, gradualmente e sino a completa eliminazione, la plastica all’interno delle Strutture Comunali. Il lavoro prodotto stamattina non si ferma qui” aggiunge Tramini parlando del traguardo raggiunto venerdì scorso.

Il sindaco e la giunta “si sono impegnati a promuovere una campagna di informazione e di sensibilizzazione per tutti i dipendenti del Comune di Narni, nelle scuole ed ai relativi servizi interconnessi”,  proseguendo i lavori in commissione, per dar vita ad un percorso ancora più significativo, lavorando per poter ideare pratiche, anche attraverso forme di incentivi, volte agli esercizi commerciali che avranno l’obiettivo di abbattere gli imballaggi o l’utilizzo delle plastiche monouso in generale.

“Infine, una volta strutturate tali pratiche, lo scopo è quello di farsi promotori e portavoci dell’iniziativa, tramite l’Anci, in modo da diffonderla ed estenderla  a tutti i Comuni dell’Umbria. Piccole gocce che insieme a tante altre costituiscono il fiume in piena del  cambiamento, il quale, siamo sicuri, crescerà lungo tutta l’italia, portando con sé la consapevolezza dei nostri gesti e la voglia di migliorarci, per preservare quanto di più prezioso ci è stato donato: la Terra su cui viviamo” conclude Tramini.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF