Home / Archivio / Amelia, l’8 e 9 settembre “Gioca la scienza”
cover_gls

Amelia, l’8 e 9 settembre “Gioca la scienza”

Al via, sabato 8 e domenica 9 settembre dalle ore 15:00 alle 19:00, la prima edizione di Gioca la scienza, presso un Temporary Playground allestito all’aperto in Piazzale Boccarini ad Amelia (Terni), un laboratorio sperimentale su scienza e tecnologia ideato da esperti e appassionati provenienti dall’Umbria e dal Lazio.

Lo scopo dell’evento è avvicinare bambini e ragazzi alla scienza e alle nuove tecnologie, in modo divertente e coinvolgente. All’interno dei diversi stand tematici non si svolgeranno delle lezioni teoriche ma laboratori creativi e micro-spettacoli basati su fenomeni scientifici.

Il desiderio degli organizzatori è quello di affascinare i giovani instillando il seme della curiosità, senza la pretesa di sostituire o integrare il percorso scolastico. Sarà una giornata di divertimento intelligente, in cui si cercherà di inserirsi nella troppo spesso apatica quotidianità fatta di smartphone e TV, sfruttando il lato più ludico della scienza e della tecnologia.

Il Temporary Playground sarà composto da diversi stand, ciascuno dedicato a un tema specifico. Lo stand di Chimica proporrà esperimenti sulla forza dell’acqua e sui liquidi non newtoniani, nello stand di Fisica si terranno esperimenti sul magnetismo e sull’elettricità, allo stand Illusioni ottiche sarà possibile vedere un pozzo senza fondo, e così via. Presso lo stand Esperimenti interattivi i partecipanti saranno coinvolti in prima persona nelle fasi sperimentali e potranno così mettersi alla prova. Sarà illustrata, ad esempio, la modalità di realizzazione dello Slime – la coloratissima gelatina che non sporca e che tanto piace ai ragazzi – che si potrà produrre e portare a casa.

Allo stand Tecnologia si potrà interagire con divertenti giochi basati su piattaforma Arduino, attraverso la quale è possibile realizzare in maniera relativamente rapida e semplice piccoli dispositivi come controllori di luci, di velocità per motori, sensori di luce, automatismi per il controllo della temperatura e dell’umidità e molti altro.

Saranno presenti Stampanti 3d e sarà data dimostrazione di come possano essere prodotti oggetti tridimensionali studiati al computer. Si potrà anche accedere alla Realtà virtuale, attraverso visori di ultima generazione che i partecipanti potranno indossare per vivere esperienze educative e ludiche, proiettati in un’altra dimensione.

Al centro della scena vi sarà la Gabbia dei Droni, un ambiente sicuro dentro al quale ciascuno potrà pilotare un drone destreggiandosi in un breve percorso ad ostacoli, per misurare abilità e velocità dei partecipanti. Il tema della scienza sarà anche analizzato in rapporto a quello della religione. È infatti previsto per sabato alle ore 16:00 l’intervento di fra Andrea Frigo (OFM), che approfondirà il rapporto tra Fede e scienza.

Altro appuntamento di rilievo è fissato alle ore 18:00 di domenica, quando i karateka dell’AIKO Ashihara Karate Italy faranno una dimostrazione della tecnica Ashihara con riprese a 360 gradi e diretta streaming su Facebook. Gioca la scienza è un evento ideato e finanziato con il contributo di esperti e appassionati provenienti dall’Umbria e dal Lazio, il cui ricavato servirà a sostenere le prossime edizioni dell’iniziativa. Il costo del biglietto d’ingresso ammonta a 7€ a persona, che scendono a 4€ per gruppi di almeno dieci persone, oppure 21€ a pacchetto famiglia di quattro persone. I biglietti possono esser acquistati direttamente sul posto il giorno dell’evento oppure online all’indirizzo https://giocalascienza.eventbrite.it in prevendita, che garantisce la possibilità di saltare eventuali code e accedere liberamente entrambi i giorni della manifestazione.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF