Home / Archivio / Verde privato sui marciapiedi? Melasecche: “Scattano le multe”
consiglio_comunale_12_luglioPRS_8096

Verde privato sui marciapiedi? Melasecche: “Scattano le multe”

“L’estate porta con sè lo sviluppo massimo della vegetazione che in questa fase dell’anno deborda dai giardini privati, dai lotti inedificati e non coltivati, andando a creare comunque fastidio per i pedoni, riducendo la visibilità e quindi creando pericolo per ciclisti ed automobilisti. Il decoro in generale ne risente perché lascia percepire una città abbandonata a se stessa” così scrive in una nota l’assessore Enrico Melasecche.

“Da qui – continua la nota – centinaia di proteste da parte di cittadini convinti che sia il Comune a doversene far carico. Così non è, la legge è chiara in proposito, e fa obbligo ai proprietari dei fondi di provvedere puntualmente. Il Comune d’altronde già risponde con estrema difficoltà al taglio dell’erba ed alle potature del verde pubblico a causa della situazione di dissesto.

Pertanto si invitano tutti i proprietari di terreni che confinano con marciapiedi e strade, sia pubbliche che vicinali, a provvedere con la massima urgenza ad effettuare le potature, il taglio delle siepi e di qualsiasi altra essenza vegetale infestante che debordi dai propri confini.

I Vigili Urbani e gli altri dipendenti comunali come gli addetti alla protezione civile e al traffico sono dalla legge sollecitati ad intervenire anche comminando le sanzioni previste. Onde evitare quindi sorprese spiacevoli è opportuno intervenire con la massima urgenza anche nelle case di campagna in cui non si abita e nei lotti inedificati.

Il Comune è obbligato dalla legge ad effettuare controlli nei casi di inottemperanza, comminando le sanzioni previste, a cominciare da quei casi in cui risulta evidente il disturbo e il pericolo per pedoni, ciclisti ed automobilisti”.

Foto: (archivio) TerniLfe ©

PrintFriendly and PDF