Home / Archivio / Al via Ocricolum AD 168: Uttern in concerto al parco archeologico
Concerto_Uttern_05

Al via Ocricolum AD 168: Uttern in concerto al parco archeologico

Ha preso il via oggi la settima edizione di Ocriculum AD 168, una tre giorni di rievocazioni dell’antica Roma con spettacoli, convegni, concerti e offerte enogastronomiche. C’è attesa intanto per il concerto di questa sera del gruppo delle Uttern, sei ragazze friulane che all’interno del Parco Archeologico dopo le 21,30 si esibiranno in un concerto di musica sciamanica che basa le sue sonorità e i testi sulle antiche tradizioni spirituali europee.

“Non un semplice concerto, – spiegano gli organizzatori – bensì un grande rituale musicale , dove gli elementi acqua-fuoco-terra-aria si uniscono al quinto, lo Spirito, vibrante e condiviso da tutti, sopra e sotto il palco.

PROGRAMMA COMPLETO DI SABATO 26 MAGGIO dalle ore 10.30 – Il municipio di Ocriculum nel II sec. d.C. Il Parco Archeologico di Ocriculum torna al 168 d.C.: ogni luogo, durante l’intera giornata, vedrà rivivere le scene di vita reale del periodo in cui regnava Marco Aurelio.

Arco degli argentarii (ingresso all’area rievocativa) – la figura storica dell’argentario, il banchiere romano che aveva il compito della “permutatio”: il cambio moneta (da euro in assi, sesterzi e auri)

Castra Legionis (area di fronte il ninfeo) – l’accampamento dei legionari con scene di vita militare e didattiche sull’esercito romano (con le Associazioni: Legio XVI Flavia; Legio I Minervia; Legio III Gallica; Contubernio Piceno, Legio VI Ferrata).

Excubitorium (area del pilone monumentale d’ingresso) – l’ufficio delle guardie urbiche al servizio di uno dei magistrati di Ocriculum

Silva Venatorum – il bosco dei cacciatori con l’accampamento, il laboratorio didattico sulla caccia e il punto ristoro “ad mensam venatorum”

Lucus Valentiae – il boschetto sacro alla Dea Valentia, con l’ara per i riti e le sue sacerdotesse

Historia Magistra Vitae (area al fianco della via Flaminia) – il magister e i suoi scolari con la didattica sui giochi antichi magistra vitae

Religio atque Pietas (area della Flaminia) – la religione, i riti e la magia al tempo di Roma

Thermopolium ad Flaminiam – l’antica “tavola calda” romana, dove poter gustare i piatti antichi mentre si sorseggia del mulsum

Musici et Saltatores (area delle terme) – musici, danzatrici e banco didattico con la ricostruzione degli strumenti dell’antichità (a cura di Marco Sciascia)

De Re Rustica (fonti di Grotticello): scene di vita contadina con didattiche, allevatori, forno e “ad mensam agricolae”con la bottega del pane, della pizza, della frutta secca e degli ortaggi

Emporium (area antistante le Grandi Sostruzioni) – Il mercato e gli artigiani con banchi e didattiche per bambini e adulti: pharmacopolia ed erbe officinali, bellezza ai tempi di Roma attività artigiane

Arena dei ludi e Domus di Iulio Iulianus: (Grandi Sostruzioni)

Ludus (area di fronte il Teatro) – la palestra dove il lanista addestrava i suoi schiavi per le battaglie nell’arena o per i ludi ginnici. Il campo dei Greci (con didattiche sul mondo della Grecia del III sec. a.C. OCRICU OCRICULUM AD 168, 2018 – VII EDIZIONE | COMUNICATO STAMPA – a cura dell’Associazione Simmachia Ellenon) e il campo dei Romani Repubblicani (con didattiche sul mondo di Roma in periodo repubblicano – a cura dell’Associazione Decima Legio)

Portum Olei – la ricostruzione dell’antico porto sul Tevere con: scene di vita, la navigazione su barche fluviali antiche, e la piazza con i mercanti. In più le didattiche sul mercato e l’economia ai tempi di Roma, sull’ingegneria romana (a cura dell’Associazione Suodales), il viaggio fluviale nell’antichità e il medicus (a cura dell’Associazione Sardinia Romana)

Popina ad Portum Olei – l’antica “tavola fredda” disposta nella piazza del porto di Ocriculum, dove poter gustare piatti antichi e sorseggiare mulsum

Locanda dell’Antica Basilica (sopra le Grandi SostruzioniI) – locanda tipica dove poter gustare i piatti dell’antica tradizione umbra ore 10.30, 11.30, 12.30 – Visite guidate al Parco ore 11.00 – Area delle Terme: Conferenza “Il Parco Archelogico di Ocriculum come attrattore turistico” Presentazione delle attività del “Progetto ALFA: Archeo Land For All” finanziato dalla Fondazione CARIT:

Una nuova identità grafica per il Parco Archeologico;

Il sito internet e la piattaforma di comunicazione;

La nuova pannellistica e i percorsi;

La Carta di Ocriculum – per parco archeologico accessibile.

ore 12.00 – Apertura delle aree enogastronomiche

Thermopolium ad Flaminiam – Nella zona della via Flaminia

Ad Mensam Agricolae – Presso le fonti di Grotticello

Ad Mensam Venatorum – Presso il bosco dei cacciatori

Popina ad Portum Olei – Al Porto dell’Olio

Locanda dell’Antica Basilica – Sopra le Grandi Sotruzioni

 

Foto: PTN ©

PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>