Home / Archivio / Arti marziali contro bullismo, violenza e dispersione scolastica: a lezione col Maestro Guazzaroni
IMG_20180302_153552

Arti marziali contro bullismo, violenza e dispersione scolastica: a lezione col Maestro Guazzaroni

Le arti marziali e lo sport contro bullismo e violenza di genere. Proposta dal  Soroptimist Club Terni, è partita lo scorso 22 febbraio una serie di incontri di arti marziali all’interno del progetto “A scuola da protagonista”, che coinvolge oltre 20 ragazzi del’Itt di Terni.

Già in passato (col patrocinio del Comune di Terni) all’interno delle scuole di ogni ordine e grado e, nel giugno 2017, protagoniste con eventi per la cittadinanza al PalaDiVittorio, le arti marziali tornano per un corso da 30 ore riservato ai giovani in un progetto sostenuto da un bando europeo, vinto dal Maestro Claudio Guazzaroni. L’obiettivo? La riduzione del fallimento formativo precoce scolastico.

Il progetto “A scuola da protagonista” è caratterizzato dalla promozione del ruolo attivo degli studenti all’interno della scuola e, in proiezione, nella loro vita di adulti. Tale ruolo passa attraverso la valorizzazione dei propri punti di forza, la capacità di portare a termine un progetto superando le difficoltà incontrate, la capacità di inserire le proprie azioni in un contesto più ampio nel rispetto di regole condivise. Il progetto si articola, dunque, in tre diverse aree di intervento: autostima e auto-efficacia; motivazione all’apprendimento; senso di appartenenza a una comunità.

Il progetto e intenti messi in pratica grazie a 15 lezioni settimanali, iniziate poco più di sette giorni fa (gli spostamenti sono garantiti da un pulmino). A servizio del progetto sono stati resi disponibili  gli spazi siti del Centro Sportivo Guazzaroni in via Villesiepi a Narni così come richiesto dalla Federazione Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali). Gli allenamenti si svolgono sul tatami del centro sportivo: circa 25 i ragazzi dell’Itt di Terni coinvolti, per una crescita a tutto tondo, psicologica, disciplinare, educativa. Con le arti marziali e le lezioni del Maestro Guazzaroni, i partecipanti potranno imparare il rispetto delle regole e si troveranno immersi in un ambiente “completamente sportivo”.

La presenza, in palestra, di altri ragazzi di simile età che hanno ottenuto risultati a livello nazionale costituisce “un esempio da seguire”. Con la collaborazione di altri Maestri , ci sarà poi una spinta ulteriore per accrescere il confronto  ed il bagaglio culturale dei ragazzi.

A sostenere il progetto, i ragazzi e il Maestro Guazzaroni, ci sono il Soroptmist (con Elisabetta Roviglioni ideatrice e referente) e la dirigente scolastica dell’Itt, Cinzia Fabrizi.

Foto: TerniLife ©

 

PrintFriendly and PDF