Home / Archivio / In Regione l’atto di Fiorini: “No alla chiusura dell’Archivio di Stato di Orvieto”
Orvieto comune

In Regione l’atto di Fiorini: “No alla chiusura dell’Archivio di Stato di Orvieto”

“La Regione Umbria si attivi per scongiurare la chiusura della sezione dell’Archivio di Stato di Orvieto dovuta a tagli ministeriali”. Questo il tema centrale espresso dall’interrogazione firmata dal capogruppo Lega Umbria, Emanuele Fiorini e sostenuta dal referente Lega di Orvieto, Gionni Moscetti, che verrà discussa nella seduta dell’Assemblea Legislativa del 9 gennaio.

“Occorre passare dalle promesse a fatti concreti – prosegue Fiorini – che permettano a questa importante istituzione cittadina, presente nel cuore della città in piazza del Duomo, custode di un patrimonio cartaceo e filmografico immenso, di trovare una sede in comodato gratuito per poter continuare a svolgere la sua preziosa attività.

Non possiamo permettere che l’identità e la storia di una comunità siano sacrificate sull’altare della lotta agli sprechi, sicuramente necessari, ma non in un territorio come quello orvietano, ricco di bellezze artistiche, che basa la sua economia sul turismo e l’enogastronomia.

Orvieto deve svolgere un ruolo da protagonista nel panorama regionale che in troppe occasioni ha relegato la città della rupe al ruolo di Cenerentola, buona solamente per accogliere montagne di rifiuti nella sua discarica o per essere terra del “pendolarismo arrabbiato e insoddisfatto”.

Per questo – conclude il capogruppo leghista – auspichiamo una soluzione positiva di questa annosa vicenda che si trascina da qualche tempo e che ancora non vede la giusta e doverosa conclusione”.

Foto: TerniLife ©

PrintFriendly and PDF