RIETILIFE TV
SABINA UNIVERSITAS
AUTOQUATTRO fino a sett.2017
AVIS fino a 30.04.18
4 STAGIONI
Home / Archivio / Tagli al trasporto pubblico locale, Lega Terni: “Scelta inaccettabile”
Comune_terniSTP_3884

Tagli al trasporto pubblico locale, Lega Terni: “Scelta inaccettabile”

“Inaccettabile il taglio del trasporto pubblico locale operato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale”. L’intervento è del vicecoordinatore Lega Terni, Devid Maggiora che prosegue: “La decisione si pone come l’ennesimo tentativo, privo di ogni logica e al di fuori di ogni minima ottica di programmazione, per cercare di far quadrare i conti dissestati da anni di malgoverno di centrosinistra, i cui nefasti effetti ricadranno sulle spalle dei cittadini.

Una scelta scellerata, soprattutto tenuto conto dell’approssimarsi delle festività, per cui sarebbe stato al contrario necessario fare di tutto per facilitare gli spostamenti dei cittadini in vista degli acquisti natalizi che porterebbero una boccata d’ossigeno ad un commercio, soprattutto al piccolo commercio, ormai da troppo tempo stagnante. Una scelta inconcepibile, tenuto conto dei ben noti livelli di inquinamento che imporrebbero di puntare sul servizio pubblico, anziché diminuire frequenza e numero delle corse dei bus. Una scelta inopportuna, in questo drammatico periodo di crisi, in cui le famiglie sono costrette a rivolgersi con sempre maggiore frequenza al servizio pubblico. Una scelta contraddittoria, per una amministrazione che ha deciso di istituire una estesa quanto inaccessibile “zona zero”, di continuare con la chiusura h24 della Ztl sempre più presidiata da implacabili varchi elettronici, di aumentare le tariffe dei parcheggi, a meno che la volontà non sia proprio quella di costringere i cittadini a prendere i mezzi privati per poi sanzionarli alla prima infrazione al codice della strada.

Ma siccome a Terni sembra che i drammi debbano per forza assumere profili di grottesco – prosegue Maggiora – ecco che oggi il Circolo Trasporti del PD locale alza i toni (non più di tanto, per carità) contro la decisione presa dall’amministrazione dagli stessi appoggiata. Ci sarebbe solo da ridere, se non fosse che a farne le spese, come sempre, saranno i cittadini ternani, ormai sempre più esasperati dalle decisioni insensate di una amministrazione delegittimata, che ha perso ogni contatto con il popolo e il territorio. Chiediamo – conclude l’esponente leghista – che la decisione sia immediatamente sospesa e sia ripristinato integralmente il servizio di trasporto, scongiurando il rischio di isolamento di diverse e popolose zone della città”.

Foto: (archivio) TerniLife ©

PrintFriendly and PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>