RIETILIFE TV
SABINA UNIVERSITAS
AUTOQUATTRO fino a sett.2017
AVIS fino a 30.04.18
4 STAGIONI
Home / Archivio / “Andiamo in centro”, una running solidale attraversa l’Umbria
Schermata 2017-08-11 a 08.34.49

“Andiamo in centro”, una running solidale attraversa l’Umbria

“Andiamo in centro” è una Running Experience Solidale che l’associazione sportiva Mandala Trail propone per questa estate.
Lo scenario è quello dell’Appennino Lazio-Umbro-Marchigiano dove, nel corso dell’estate 2016 è iniziata una sequenza di eventi sismici che lo hanno duramente colpito, costringendo centinaia di persone ad abbandonare la propria casa, il proprio paese e la propria storia.
Che cos’è una Running Experience Solidale? Si tratta di un nuovo concetto di turismo attivo che condurrà i partecipanti a scoprire il territorio a passo di corsa (o trekking) accompagnati dalle guide della Mandala Trail. Questa volta si è scelto di dare una valore in più alla nostra attività, aggiungendo un obbiettivo solidale al viaggio.
Viaggiare in queste terre, oltre che scoprire paesaggi di alto valore naturalistico, vuol dire portare un aiuto diretto e concreto a tutti coloro che hanno deciso di portare avanti le attività legate al territorio. Il nostro obbiettivo è quello di accompagnare i partecipanti a conoscere meglio i tesori naturalistici, culturali, enogastronomici e soprattutto umani, contribuendo a riattivare l’economia locale.
La Running Experience Solidale si svolgerà dal 19 al 27 agosto e prenderà il via da Amatrice, epicentro della prima forte scossa dell’estate 2016. Da qui partirà l’itinerario attraverso il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Nei giorni successivi ci si muoverà nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini dove verranno toccati altri luoghi colpiti dalle successive scosse autunnali: Norcia, Castelluccio, Visso e Fiastra. L’arrivo è previsto in un’altra città simbolo, Assisi, duramente colpita dal sisma del 1997, emblema della
ripresa post-terremoto oltre che della pace.
I pernottamenti saranno effettuati sia in campi-tenda allestiti ad hoc, sia in alcune delle strutture ricettive presenti nell’area che hanno ottenuto l’agibilità e possono quindi ospitarci. Durante la Running Experience saranno svolte attività di degustazione di piatti tipici, visite guidate delle città storiche e delle attività tradizionali. Corri con noi a conoscere l’Appennino, cuore dell’Italia, e a godere della sua bellezza: vieni a conoscere posti il cui fascino resiste a qualsiasi scossa
Sabato 19 agosto
Ritrovo alla stazione di Roma Tiburtina e transfer per Amatrice, luogo simbolo della prima grande scossa di terremoto dell’estate 2016. Cena e pernottamento in tenda presso il campeggio di Amatrice dove si svolgerà il festival multidisciplinare IlluminAmatrice.
Domenica 20 agosto Le panoramiche vette dei Monti della Laga 20 km / D+900 m / D-900 m / 3 – 4 h Escursione nel territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga (Ceppo, Pizzo di Selvo, Vado di Annibale e Macchie Piane) con l’ascensione ad una delle cime più panoramiche del territorio ad oltre 2400 m di quota. Cena e pernottamento in tenda presso il campeggio di Amatrice dove si svolgerà il festival multidisciplinare IlluminAmatrice.
Lunedì 21 agosto: L’altopiano di Castelluccio di Norcia 26 km / D+600 m / D-900 m / 4 – 5 h Trasferimento nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini altro luogo duramente colpito dal terremoto. Escursione che ci porterà alla scoperta di uno dei luoghi simbolo del Parco, il magico altipiano di Castelluccio di Norcia. Cena e pernottamento nel territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Martedì 22 agosto: Norcia – Visso – Macereto, la traversata dei Monti Sibillini 28 km / D+900 m / D-400 m / 5 – 6 h Oggi affrontiamo la tappa più lunga ed impegnativa, la traversata dei Monti Sibillini con arrivo nella zona degli altopiani di Macereto di Visso dove assisteremo alla dimostrazione della lavorazione del formaggio. Cena e pernottamento in una yurta presso l’azienda agricola Scolastici.
Mercoledì 23 agosto: Il versante settentrionale dei Monti Sibillini 25 km / D+1100 m / D-500 m / 4 – 5 h Il percorso odierno raggiungerà Monte Rotondo e Pizzo tre Vescovi, le vette più alte del versante settentrionale dei Sibillini e per i più audaci ci sarà la possibilità di proseguire verso Pizzo Berro, un meraviglioso punto di osservazione sull’Adriatico e su tutta la catena montuosa. Cena e pernottamento al Rifugio del Fargno.
Giovedì 24 agosto: I piani di Ragnolo e il lago di Fiastra 25 km / D+400 m / D-1200 m / 4 – 5 h Tappa lunga, affascinante e prevalentemente in discesa dai monti verso la fantastica valle del Lago di Fiastra. Arrivo a Fiastra e relax al lago con bagno e possibilità di un’escursione in canoa. Cena e pernottamento al Rifugio di Tribbio.
Venerdì 25 agosto: Assisi, città della pace e del terremoto del 1997 18 km / D+600 m / D-600 m / 3 – 4 h Trasferimento ad Assisi, luogo simbolo del terremoto del 1997, visita guidata della basilica di San Francesco e partenza per la tappa Assisi-Spello. Trasferimento per Montefalco, presso un agriturismo dove vengono prodotti vino e olio di qualità. Relax in piscina, aperitivo, cena e pernottamento.
Sabato 26 agosto: Transfer per la stazione Roma Tiburtina
Foto: Ternilife ©
PrintFriendly and PDF